Libia, Al-Sarraj: 800 mila persone pronte a venire in Italia

Caos Libia, è allarme migranti: 800 mila persone pronte a invadere l’Italia

Il caos in Libia potrebbe far scattare l’allarme migranti in Italia. Trenta lancia l’allarme degli sbarchi confermato da al-Sarraj.

ROMA – L’Italia e l’Europa presto potrebbero essere invase dai migranti. A lanciare l’allarme è il presidente libico Fayez al-Sarraj in un’intervista ai microfoni del Corriere della Sera: “Fate presto altrimenti 800mila migranti e libici si preparano a invadere l’Italia e l’Europa e tra loro ci potrebbero essere criminali e jihadisti“.

Parole che confermano quanto ribadito dal ministro della Difesa ai microfoni di Radio Capital: “Il pericolo – precisa Elisabetta Trenta che possano aumentare gli sbarchi è vero. Va trovata una soluzione europea ma se si dovesse arrivare alla guerra non avremmo migranti ma rifugiati e quelli devono essere accolti“.

Caos in Libia, incontro a Palazzo Chigi tra il premier Conte, il vicepremier libico e ministro degli Esteri dal Qatar

L’Italia ha deciso di affrontare la questione Libia in prima persona. Nel pomeriggio di oggi (lunedì 15 aprile 2019) a Palazzo Chigi andrà in scena un incontro tra il numero due libico Ahmed Maitig, il ministro degli Esteri del Qatar, Mohamed al Thani, e il presidente Conte.

Conte Giuseppe
Giuseppe Conte (fonte foto https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/)

Un summit per fare il punto della situazione e capire quale soluzione attuare. Dal Molise il premier Conte vuole una “soluzione politica” e l’incontro con i due vertici arabi serve a ribadire proprio questa intenzione.

Stiamo sempre seguendo – precisa il presidente del Consiglio italiano – l’evoluzione in Libia. Siamo molto preoccupati e vogliamo evitare il conflitto armato. Abbiamo una strategia precisa e farò di tutto perché tutti gli attori libici e non solo lavorino con noi“.

Di seguito il video con le dichiarazioni del premier Conte

In diretta da Campobasso

Pubblicato da Giuseppe Conte su Lunedì 15 aprile 2019

Caos in Libia, il bilancio delle vittime aumenta

Mentre in Europa si cerca di trovare una soluzione, in Libia il bilancio delle vittime continua ad aumentare. L’ultimo resoconto dell’ONU parla di 160 morti tra i civili e 100 tra i militari. A perdere la vita in questa guerra anche una trentina di bambini.

fonte foto copertina https://twitter.com/NamanTarcha

ultimo aggiornamento: 16-04-2019

X