Il Capitano Ultimo lascia l’Arma dei Carabinieri. Non si tratta di un addio formale perché in aspettativa dopo la nomina di assessore in Calabria.

ROMA – Il Capitano Ultimo lascia l’Arma dei Carabinieri. “Dopo 42 anni di servizio pensavo a come sarebbe stato lasciare l’Arma – ha scritto su Twitter il colonnello Sergio Di Caprio – poi ti ci trovi lì e non dici niente. Sì, in fondo ho parlato già“.

Non si tratta di un addio formale visto che il capitano si trova in un periodo di aspettativa dopo la nomina di assessore all’Ambiente da parte del governatore della Calabria Santelli. Al termine di questa esperienza politica, però, il colonnello non potrà essere più reintegrato nell’Arma per limiti di età.

Il Capitano Ultimo lascia l’Arma con un anno di anticipo

L’addio all’Arma dei Carabinieri del Capitano Ultimo è arrivato con un anno di anticipo. L’annuncio lo ha fatto direttamente il colonnello De Caprio con un post su Twitter nel quale precisa di lasciare le forze dell’ordine dopo 42 anni di servizio.

Non si tratta di un saluto formale visto che in questo momento il capitano si trova in aspettativa dopo la nomina di assessore nella giunta Santelli. Il suo reintegro nell’Arma, però, non sarà possibile visti i limiti di età.

Capitano Ultimo
fonte foto https://www.facebook.com/IoStoConIlCapitanoUltimo/

L’impegno per la Regione Calabria

Una nuova vita all’orizzonte per il Capitano Ultimo che per la prima volta è chiamato ad interessarsi in prima persona della politica. Fino a questo momento il colonnello De Caprio era stato al centro del dibattito a Palazzo Chigi per la questione della scorta.

Ora per lui un compito difficile visto che stiamo parlando di una Regione che dal punto di vista ambientale ha bisogno di diversi provvedimenti. Un impegno, però, che ha costretto Capitano Ultimo a lasciare l’Arma dei Carabinieri dopo oltre 40 anni di servizio e impegno verso i cittadini italiani.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IoStoConIlCapitanoUltimo/


Il grande problema delle navi da crociera bloccate dal coronavirus

Coronavirus, il capitano Gennaro Arma nominato commendatore dal presidente Mattarella