Le cartelle esattoriali sono state rinviate di un mese. Gualtieri: “Non è la soluzione ottimale. Servono valutazioni politiche impegnative”.

ROMA – Le cartelle esattoriali sono state rinviate di un mese. La decisione è stata presa in un Consiglio dei ministri in piena crisi di governo. “Quella trovata – ha detto in Cdm il ministro Gualtieri, riportato da La Repubblicanon è la soluzione ottimale perché sarebbero servite misure più articolare. Si tratta di uno degli effetti della crisi, che impedisce di assumere decisioni che richiedano valutazioni politiche impegnative

Il comunicato

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, del Ministero dell’economia e delle finanze, Roberto Gualtieri, e del Ministero della giustizia, Alfonso Bonafede, ha approvato un decreto-legge recante disposizioni di proroga di termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari, nonché di modalità di esecuzione delle pene in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19“, si legge nel comunicato di Palazzo Chigi.

Il testo – si precisa nella nota – prevede l’ulteriore differimento, dal 31 gennaio al 28 febbraio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti di accertamento di contestazioni, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, nonché degli altri atti tributari elencati dall’articolo 157 del decreto-legge 19 maggio 2000, n. 34“.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Castelli: “Il prossimo Governo affronterà in modo organico il provvedimento”

Il provvedimento potrebbe essere modificato in futuro dal nuovo esecutivo. “Essere nel mezzo di una crisi, mentre dovremmo poter aiutare famiglie e imprese, durante la pandemia è folle – ha detto la viceministra all’Economia, Laura Castelli – oggi non si poteva fare diversamente, per questo è positivo che il Cdm abbia deciso il rinvio di un mese, con la sospensione fino al 28 febbraio, dell’invio e riscossione di atti esattoriali e cartelle. Un Governo nel pieno delle funzioni potrà così affrontare, in modo organico, e all’interno di un disegno complessivo, il tema“.


Svolta green per l’Ikea, incrementati i pezzi di ricambio

L’Italia diventa quasi tutta gialla ma solo da lunedì. La beffa per bar e ristoranti