L’Ikea ha deciso di incrementare i pezzi di ricambio. Una svolta green per la multinazionale svedese.

ROMA – L’Ikea ha deciso di incrementare i pezzi di ricambio dopo le indicazioni arrivati dall’Unione Europea. La multinazionale svedese, quindi, ha optato per mettere a disposizione un numero maggiori di pezzi per sostituire il problema e non cambiare completamente il mobile.

Si tratta di una sterzata verso la sostenibilità da parte della multinazionale svedese. Non sono escluse ulteriori novità nelle prossime settimane. I ragionamenti sono in corso e presto potrebbero arrivare nuovi passi in avanti verso la svolta green.

Gli obiettivi di Ikea

Ikea ha deciso di cambiare passo per quanto riguarda il green. Tra gli obiettivi posti in questo decennio c’è anche quello di diventare una vera e propria azienda circolare.

Un passo molto importante verso la sostenibilità e il green. La multinazionale svedese, quindi, sarebbe pronta a rimodellare un prodotto non venduto e non scartarlo. Anche in questo caso i ragionamenti sono i corso e nelle prossime settimane saranno decisive. L’azienda potrebbe riservare altre sorprese per cercare di completare il percorso verso questa svolta green.

Ikea
fonte foto https://www.facebook.com/IKEAItalia/

L’addio al catalogo cartaceo

Il primo passo verso la sostenibilità è stato l’eliminazione del catalogo cartaceo dal 2022. Una scelta motivata dal minore interesse dei clienti verso questo libretto che da ora, in poi, sarà solamente online.

I lavori sono in corso e nelle prossime settimane saranno svelati ulteriori dettagli, ma non ci saranno passi indietro. A rafforzare l’idea di abbandonare del catalogo cartaceo sono i numeri registrati nel 2020 con vendite sul web aumentate di oltre il 40%. Numeri che potrebbero aumentare anche in questo 2021. La pandemia, infatti, sta portando i clienti ad acquistare su internet per evitare assembramenti e file nei negozi. E non sembrano esserci le condizioni per allentare le misure in questa prima parte dell’anno.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IKEAItalia/


NBA, la classifica dei giocatori più pagati nel 2021

Cartelle esattoriali rinviate di un mese. Gualtieri: “Non è la soluzione ottimale”