Chi è Alberto Tomba, uno degli sciatori più forti di sempre. La carriera e la vita privata del bolognese.

ROMA – In Italia lo sci è collegato ad alcune figure di riferimento molto importanti. Una di queste è sicuramente Alberto Tomba, considerato da tutti il più forte di sempre nelle specialità del Gigante e dello Slalom. Una lunga carriera nel circus della Coppa del Mondo per il bolognese, diventato in poco tempo per molti un vero idolo.

Chi è Alberto Tomba, la carriera dello sciatore italiano

Nato a Bologna il 19 dicembre 1966, Alberto Tomba ha iniziato a sciare sulle montagne di casa prima di trasferirsi a Cortina d’Ampezzo sotto la guida del suo allenatore Roberto Siorpaes. Qualità immense sin da giovane per Alberto che a soli 17 anni ha iniziato le sue competizioni a livello agonistico.

Il primo grande successo è arrivato in un Parallelo di Natale sulla collina di San Siro. Arrivato con la squadra B, Tomba è riuscito a portare a casa la vittoria e a farsi notare dai grandi. Da lì è iniziata una carriera molto importante. Sono tre le Olimpiadi conquistate (con due argenti) e due i Mondiali (con due bronzi). Nella sua lunga carriera da professionista anche 8 coppe di specialità (4 in Gigante e 4 in Slalom) e una Coppa del Mondo.

Conclusa la sua esperienza sugli sci, Alberto è rimasto nel mondo dello sci e sarà sicuramente uno dei testimonial per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Alberto Tomba
Alberto Tomba

Alberto Tomba a Sanremo

Lo sciatore bolognese sarà uno dei protagonisti dell’edizione 2021 del Festival di Sanremo. Una presenza fortemente voluta da Amadeus che, molto probabilmente, darà voce ad un mondo che negli ultimi mesi è stato messo in ginocchio dalla pandemia.

La vita privata di Alberto Tomba

La vita privata di Alberto è stata sempre fuori dalla luce dei riflettori. L’unica relazione finita sui giornali di gossip è stata quella con Martina Colombari dal 1991 al 1994. Conclusa questa storia, lo sciatore ha preferito mantenere il massimo riserbo sulle proprie situazioni sentimentali.


Marco Tardelli, l’urlo di Spagna ’82 del centrocampista della Juventus

Chi è Alessia Bonari, l’infermiera simbolo della lotta contro il Covid-19