Chi è Arrigo Sacchi, il profeta di Fusignano

Alla scoperta di Arrigo Sacchi, uno degli allenatori più forti della storia del calcio italiano. Dai successi con il Milan alla delusione azzurra.

ROMA – La storia del calcio italiano è sicuramente legata ad Arrigo Sacchi. Il profeta di Fusignano con il suo modo di giocare e il 4-4-2 ispirato al calcio totale olandese ha scritto pagine importante del Milan e non solo. Andiamo a ripercorrere la sua carriera.

Chi è Arrigo Sacchi, la carriera del profeta di Fusignano

Nato a Fusignano il 1° aprile 1946 sotto il segno dell’Ariete, Arrigo Sacchi ha iniziato la sua avventura da allenatore nelle fila del Fusignano prima di iniziare una lunga carriera in Emilia Romagna con una parentesi solamente nelle giovanili della Fiorentina.

Il profeta di Fusignano ha iniziato a farsi conoscere dal grande pubblico nel primo biennio da allenatore del Parma. A differenza di molti altri tecnici, Sacchi ha coltivato la sua passione di tecnico sin da giovane senza mai calcare i campi di gioco da professionista. Con i Ducali riesce ad ottenere una promozione in B e una vittoria a San Siro contro il Milan. Proprio in questa sfida Silvio Berlusconi ha notato il tecnico tanto da portarlo a Milanello la stagione successiva. Quattro anni in rossonero ricchi di successi prima di un quadriennio sulla panchina della Nazionale con la grande delusione del Mondiale 1994 negli Stati Uniti. Un titolo sfuggito ai calci di rigore contro il Brasile

Dopo l’esperienza azzurra Sacchi è ritornato al Milan prima di concludere la sua carriera da allenatore con Atlético Madrid e Parma. Proprio con i Ducali ha iniziato l’avventura da direttore tecnico che lo ha riportato in Spagna al Real e nel giro della Nazionale.

ARRIGO SACCHI
ARRIGO SACCHI

La moglie, i figli e la vita privata di Arrigo Sacchi

Una vita dedicata al calcio per Sacchi che ha sempre cercato di lasciare fuori la sua vita privata dalla luce dei riflettori. Al suo fianco c’è stata da sempre la moglie Giovanna. La coppia ha avuto due figlie: Simona e Federica. Nel 2008 il Tribunale di Bologna ha riconosciuto al terza erede. Si tratta di una ragazza nata nel 2003 da una relazione segreta.

Di seguito il video con un’intervista di Arrigo Sacchi

ultimo aggiornamento: 10-05-2019

X