Alla scoperta di Hakan Calhanoglu, tra l’amore per la madre, quello per la bellissima moglie e la fede. Calcistica ma non solo.

Calciatore turco di ruolo trequartista, Hakan Calhanoglu (Hakan Çalhanoğlu) è considerato uno dei più forti giocatori turchi dopo Hakan Sukur, una bandiera storica del calcio del paese.

La biografia

Nato l’8 febbraio del 1994 Mannheim, in GermaniaHakan Calhanoglu è dunque nato e cresciuto in Germania anche se le origini della sua famiglia sono turche. Cresce con la passione del pallone e svolge l’iter delle Giovanili nella squadra della sua città. Anche il fratello di Hakan, Muhammed Calhanoglu, ha intrapreso la carriera da calciatore senza però riuscire a incontrare la stessa fortuna del fratello.

Hakan Calhanoglu, la carriera

Dopo la trafila e la gavetta, Calhanoglu esordisce nella massima serie tedesca (Bundesliga) l’11 agosto del 2013 con la maglia dell’Amburgo. Con i bianco-blu mette a segno una serie di gol da cineteca che gli valgono l’attenzione dell’opinione pubblica tedesca (ma non solo).

La stagione successiva passa al Bayer Leverkusen, dove trascorrerà tre stagioni da protagonista anche se di fatto manca di continuità. Brilla per le sue doti balistiche e per i suoi calci di punizione.

La squalifica per ‘colpa’ del padre

Il giocatore turco è stato squalificato per quattro mesi perché nel 2011, ancora minorenne, firmò un contratto con il Trabzonspor, salvo poi cambiare idea e rimanere in Germania con la maglia del Karlsruhe. Come rivelato dallo stesso Hakan Calhanoglu, l’errore, in buona fede ovviamente, sarebbe stato commesso dal padre Huseyin che si sarebbe accordato con il Trabzonspor senza che lui di fatto ne sapesse quasi nulla.

Calhanoglu al Milan

Il 3 luglio del 2017 Calhanoglu passa al Milan per 22 milioni di euro: dopo la squalifica è intenzionato a cercare il riscatto personale e sportivo e decide di abbracciare il progetto rossonero rilanciato da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, entrambi uomini di fiducia del neo presidente milanista Yonghong Li, subentrato proprio nell’estate del 2017 a Silvio Berlusconi. In rossonero non riuscirà ad imporsi. Il suo rendimento sarà particolarmente altalenante e non riuscirà a conquistare del tutto il cuore dei tifosi rossoneri, abituati storicamente a ben altri numeri 10.

Di seguito un post condiviso dal calciatore sul proprio profilo Instagram.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Calhanoglu all’Inter

Il 21 giugno 2021 è emersa la notizia dell’accordo tra l’Inter e Calhanoglu per il trasferimento del calciatore in nerazzurro. In scadenza di contratto con il Milan, il calciatore ha rifiutato l’offerta dei rossoneri per il rinnovo del contratto e ha accettato quella avanzata dai nerazzurri.

Lo stipendio

Stando alle indiscrezioni, Calhanoglu ha raggiunto un accordo con l’Inter sulla base di uno stipendio da 5 milioni a stagione.

Hakan Calhanoglu, moglie, figli e vita privata

Hakan Calhanoglu è sposato dal 2015 con la bellissima Sinem Gundogdu, anche lei turca di origini tedesche. I due si sono sposati giovanissimi e hanno avuto due figli: Liya e Ayaz

Le curiosità

Nel novembre del 2015, in occasione di Bayer Leverkusen-Schalke 04, Calhanoglu è beccato dai tifosi ospiti che lo provocano lanciandogli pezzi di pane e carne di maiale, cibo vietato ai musulmani. Con calma serafica Calhanoglu raccoglie e bacia il pane raccolto da terra in segno di rispetto.

Prima di ogni partita Calhanoglu chiama al telefono la mamma Naime. Una sorta di rito scaramantico per il calciatore, legatissimo alla sua famiglia.


Chi è Matteo Lepore, il candidato del Centrosinistra alle comunali di Bologna

Meryl Streep, l’attrice americana tre volte vincitrice del Premio Oscar