Cosa si sa sul filosofo, accademico e opinionista italiano Massimo Cacciari, ex sindaco della città di Venezia.

Massimo Cacciari, classe ’44, è un accademico, opinionista, autore e politico italiano. Si laurea nel 1967 e da subito dà inizio alla sua carriera da accademico, arrivando a ricoprire il ruolo di professore ordinario alla Facoltà di Filosofia. Nel contempo però si avvicina anche al mondo della politica fino a divenire per due volte Sindaco della propria città natale, Venezia. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla sua vita professionale e privata, e anche qualche curiosità.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Massimo Cacciari: la biografia

Nasce nella città di Venezia il 5 giugno del 1944. Frequenta il Liceo Ginnasio Marco Polo di Venezia e successivamente si laurea all’Università degli Studi della città di Padova, nel 1967, con una tesi sulla Critica del giudizio di Kant.

La carriera di Massimo Cacciari

La carriera di Massimo quale accademico comincia mentre frequentava l’università, ricoprendo il ruolo di collaboratore dei professori Giuseppe Mazzariol, Carlo Diano e Sergio Bettini. Nel 1980 ottiene il ruolo di professore associato di Estesa presso l’Istituto di Architettura di Venezia, diventando professore ordinario cinque anni dopo.

Nel 2002 fonda, e ne interpreta il ruolo di Preside fino al 2005, la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita Salute San Raffaele a Cesano Maderno. All’interno della Facoltà insegna Pensare filosofico e metafisica.

Negli anni Sessanta collaborò con la rivista mensile Classe operaia e divenne un politico militante occupando assieme agli operai della Montedison la stazione di Mestre. Successivamente entrò nel Partito Comunista Italiano, ricoprendo diverse cariche, fino ad essere eletto alla Camera dei Deputati dal 1976 al 1983. Da quell’anno e fino al 2000 ricoprì la carica di Sindaco di Venezia, ruolo che assunse nuovamente dal 2005 al 2010.

In veste di opinionista è stato ospite di diverse trasmissioni televisive, tra cui il programma in onda su Rai 3 Cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer.

Massimo Cacciari e la vita privata

Suo nonno, Gino Cacciari, era di Medicina e si era trasferito a Venezia per dirigere i cantieri navali. Massimo è figlio del padre pediatra Pietro e della madre, casalinga e figlia di artisti. Suo fratello, Paolo, è stato deputato di Rifondazione Comunista dal 2006 al 2008. Pare viva nella città di Milano e sembra non essere sposato. Non si sa l’ammontare del suo patrimonio.

6 curiosità su Cacciari

  • Cacciari è presidente della fondazione Gianni Pellicani.
  • Gli sono state riconosciute cinque onorificenze, tra cui tre Laurea Honoris Causa: una in Architettura, una in Scienze Politiche e l’ultima in Filologia.
  • Ha un profilo Instagram.
  • Cacciari è autore di oltre sessanta opere letterarie, tra libri e saggi.
  • Nel 2021 criticò Enrico Letta per essersi alleato con Mattero Salvini nella formazione del Governo Draghi.
  • Ha vinto tre premi tra cui la Medaglia d’oro del Circulo de Bellas Artes di Madrid.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-04-2022


Chi è Rishi Sunak, cancelliere multato per il Partygate insieme a Boris Johnson

Alla scoperta di Mara Morini, autrice e professoressa di Scienze Politiche