Dai successi in Ferrari al ruolo di CEO della Formula 1, ecco chi è Stefano Domenicali.

ROMA – Liberty Media ha deciso di affidarsi a Stefano Domenicali. Il 1° gennaio 2021 l’ex team principal della Ferrari è diventato il nuovo Ceo della Formula 1 al posto di Chase Carey.

Una sfida molto importante per il manager nato ad Imola, chiamato a rilanciare l’intero Motorsport dopo un anno molto complicato per la pandemia. Per lui si tratta di un ritorno in questo mondo. Dopo l’addio alla Ferrari, Domenicali è entrato prima in Audi e poi in Lamborghini. Ora per lui la grande occasione di rilanciare la Formula 1.

Chi è Stefano Domenicali, il curriculum del manager italiano

Nato a Imola l’11 maggio 1956, Stefano Domenicali è entrato in Ferrari subito dopo la laurea in Economia e Commercio. Prime esperienze nel comparto amministrativo e poi l’ingresso nella Squadra Corse.

Un apporto importante per il manager fuori dalla pista. Nel 1995 è diventato il capo del persone della Gestione Sportiva e l’anno successivo il nuovo Team Manager della Rossa. Una presenza fissa al muretto anche nel nuovo millennio con i ruoli di direttore sportivo e team principal. L’addio alla Rossa è arrivato nel 2014. Nello stesso anno è entrato in Audi come Vicepresidente New Business Initiatives e nel 2016 è stato nominato Ceo della Lamborghini.

Un’ultima esperienza molto importante per i risultati raggiunti. A fine 2020 la chiamata della Liberty Media per il ruolo di Ceo della Formula 1.

Formula 1
Formula 1

La moglie e i figli di Stefano Domenicali

Al fianco del manager italiano da diversi anni c’è Silvia Colombo, figlia del fotografo Ercole. I due sono convolati a nozze nel 2011 e da questo amore sono nati i figli Martino e Viola.

Una vita dedicata allo sport per il nuovo capo della Formula 1. Tra le sue grandi passioni, infatti, ci sono anche il basket, la montagna e il calcio.


Lutto nel mondo dei motori, morta Caroline Grifnée, ex manager di Sainz

MotoGP, test in Qatar a rischio