Lombardia, Piemonte e Sicilia in zona Gialla: i colori delle Regioni dal 17 gennaio. La nuova mappa dell’Italia.

Il monitoraggio Iss del 17 gennaio conferma il progressivo peggioramento della situazione epidemiologica in Italia e l’avvicinamento di diverse Regioni verso la zona Arancione. Andiamo a vedere allora quella che sarà la nuova mappa dell’Italia dal 17 gennaio con i nuovi colori delle regioni.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

La situazione epidemiologica in Italia

Alla luce dei dati del monitoraggio Iss del 17 gennaio, una delle Regioni più vicine alla zona Arancione è il Piemonte, dove il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva è al 23%, quindi sopra la soglia del 20. I ricoveri in area medica sono invece al 28%. La Regione resta comunque in zona Gialla, evitando quindi il passaggio in arancione

Anche il Friuli Venezia Giulia si avvicina alla zona Arancione con il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva che raggiunge il 23% e il tasso di ricoveri in area medica al 29.

Anche la Sicilia e la Lombardia, vicine alla zona Arancione, restano in zona Gialla. L’unica regione a rischio zona arancione è la Valle d’Aosta.

Coronavirus, i colori delle Regioni dal 17 gennaio

La Valle d’Aosta passa in zona Arancione. Il passaggio è stato confermato dall’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza alla luce dei dati del monitoraggio Iss del 17 gennaio. La seconda novità è rappresentata dal passaggio della Campania dalla zona Bianca alla zona Gialla.

Alla luce del passaggio della Campania in Zona Gialla, quindi dal 17 gennaio in zona Bianca restano solo Basilicata, Molise, Puglia, Umbria e Sardegna.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-01-2022


Le regole in zona Arancione: cosa si può fare e cosa no

Alluvione Livorno, l’ex sindaco Nogarin rinviato a giudizio per omicidio plurimo colposo