Come attivare il “Dark Mode” in Windows 10

Il tema scuro in Windows 10 è disponibile con gli ultimi aggiornamenti. Abbandoniamo il tradizionale look “bianco” e passiamo al “lato oscuro”!

Il tema scuro in Windows 10, e negli altri sistemi operativi, è tornato di moda di recente. Bisogna riconoscerne il merito ad Apple che ha annunciato una nuova modalità dark nell’ultima versione di MacOS, nome in codice Mojave, durante l’ultima WWDC, la Worldwide Developers conference .Quindi il Dark Mode torna attuale e, oltre a riportarci di peso negli anni ’90, vede gli sviluppatori “rincorrersi” per introdurlo (o tornarci) nelle loro applicazioni.

Come attivare il tema scuro in Windows 10

Come prima cosa apriamo le impostazioni di Windows 10 (se non sappiamo aprirle troviamo le istruzioni in questa quida), quindi scegliamo la voce Personalizzazione.

tema scuro windows 10 impostazioni personalizzazione

Nella finestra che si apre scegliamo Colori dal menu a sinistra

tema scuro windows 10 impostazioni colori

Scorriamo la pagina dei colori fino a trovare Scegli la modalità predefinita dell’App e scegliamo Scuro.

tema scuro windows 10 attivazione

Le finestre di Windows passeranno immediatamente al tema scuro, che si estenderà anche a Cortana e alle aree attive di alcune applicazioni

tema scuro Windows 10 in funzione

Aspetto Windows 10, il tema scuro non è così scuro

Anche se possiamo notare una certa variazione della livrea dei colori, c’è da dire che il tema scuro di Windows 10 non è una “rivoluzione copernicana” nell’aspetto del sistema operativo. Molte App, in particolare quelle di terze parti infatti hanno impostazioni di colore proprie, e se non le modifichiamo in pratica questa impostazione non ha effetto. La cosa curiosa è che nemmeno Esplora Risorse o il Blocco Note, per esempio, non ne sono influenzati. Pare che Microsoft stia lavorando proprio a una maggiore integrazione dei colori di Windows 10, e probabilmente le cose miglioreranno con il prossimo aggiornamento.

Quali sono i vantaggi del tema scuro in Windows 10?

Teoricamente, il fatto di usare una base “nera” invece che “bianca” per la livrea del nostro sistema operativo dovrebbe essere più riposante per gli occhi. Semplifichiamo dicendo che i colori scuri “sparano” meno di quelli a base bianca, rendendo meno faticoso fissare lo schermo per lungo tempo.

Il motivo per cui, dopo un primo periodo, si era passati ai temi chiari era soprattutto legato alla tecnologia dei monitor, che fino a qualche anno fa rendevano meglio i colori su sfondo bianco. L’abitudine ha fatto il resto, almeno finora.
Tuttavia va detto che ci sono idee controverse in merito e in assenza di una ricerca scientifica chiara e precisa, la scelta è soprattutto estetica.

Temi Windows 10: quali si “sposano” con il tema scuro?

Ovviamente, in questo non si può fare altro che lavorare sul nostro gusto. Certo è che attivare il tema scuro per poi utilizzare uno sfondo che rappresenta una spiaggia bianchissima e un sole splendente è un po’ un controsenso. Teniamo anche presente che se abbiamo attivato la modalità “intelligente”, i colori di Windows 10 seguiranno quelli dominanti dell’immagine. Quindi, per godere al massimo dei vantaggi del Dark Mode è meglio scegliere uno sfondo o una serie di sfondi per Windows piuttosto scuri.

Fonte foto copertina: news.microsoft.com/imagegallery/ e pixabay.com/it/matrix-comunicazione-software-pc-1799661/ (elaborazione)

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 24-06-2018

X