Vogliamo firmare un documento Word senza stamparlo? Ecco come inserire una firma digitale in Word, a partire da una immagine che abbiamo realizzato.

Da molto tempo ormai associamo il concetto di firma a quello di autenticità e a volte ci viene richiesto, per qualche strano motivo, di firmare i documenti, anche quelli che vengono inviati, per esempio, via posta elettronica. Inserire una firma digitale in Word di questo tipo non è complesso, tuttavia bisogna ricordare che non si tratta della firma digitale propriamente detta, che richiede un software specifico e ha valore legale.

Aggiungere una firma digitale ad un documento non è un procedimento complicato, per questo motivo oggi scopriamo come farlo utilizzando il più popolare tra i vari programmi di videoscrittura: Microsoft Word.

Utilizzare Word per inserire una firma scritta a mano

Se vogliamo dare al nostro documento firmato quel quid di artigianale allora dovremo puntare ad avere una firma scritta a mano.
Per poter inserire in un documento una firma scritta a mano avremo bisogno di uno scanner (va bene anche una App per lo smartphone).

Per prima cosa firmiamo un pezzo di carta bianca e poi scannerizziamolo per catturarne l’immagine e importarla nel nostro computer. Una volta che avremo l’immagine a schermo utilizziamo un qualsiasi editor d’immagini per ritagliare soltanto la porzione di testo che ci interessa.

A questo punto salviamo l’immagine in un formato di file comune, come .jpg, .gif o .png. Apriamo il documento da firmare e, sulla barra degli strumenti, facciamo clic su inserisci. Facciamo clic su immagini.

Scegli l’immagine della firma dai nostri file e facciamo clic su Inserisci.
In questo modo avremo inserito nel documento la nostra firma: ridimensioniamola utilizzando gli angoli come estremi, tenendo premuto shift per mantenere attiva la proporzionalità.

Volendo poi possiamo anche aggiungere qualche informazione aggiuntiva a questa tipologia di firma. Scriviamo al di sotto della firma le informazioni extra che vogliamo dare: dati di contatto, posizione ricoperta a lavoro, indirizzo email e così via.

Una volta fatto evidenziamo il testo che abbiamo appena aggiunto e l’immagine poi, sempre dal menu inserisci selezioniamo l’icona esplora parti rapide e clicchiamo su salva selezione nella raccolta parti rapide.

Diamo al blocco un nome riconoscibile e, su categoria, selezioniamo la voce glossario e facciamo clic su ok.

A questo punto potremo replicare questa firma in pochissimi semplici passi.
Apriamo il documento che vogliamo firmare e andiamo su inserisci, esplora parti rapide e poi su glossario.

A questo punto facciamo clic sul frammento di glossario che abbiamo creato precedentemente e avremo inserito la firma in un semplice clic.

Utilizzare l’applicazione HelloSign

HelloSign è un’applicazione dedicata alle firme digitali che ci permette di firmare in maniera praticamente automatica i file che hanno bisogno di una firma.

A differenza di Word, l’applicazione in questione è in grado di firmare quasi tutti i file provenienti da un’applicazione Microsoft aggiungendo anche la compatibilità con i file in formato .pdf.

L’unico difetto di HelloSign è dato dalla sua natura non completamente gratuita.
HelloSign permette a noi utenti di firmare tre documenti al mese, per poter eliminare questo limite sarà necessario pagare uno dei piani premium, con prezzi che vanno dai 15 ai 20 dollari.

Il pacchetto gratuito include anche l’integrazione con Google Drive.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/vectors/sistema-operativo-windows-os-1995434/


Come usare lo zoom in PowerPoint per gestire meglio le presentazioni

Come inserire una mail in PowerPoint