Ecco come pulire lo smartphone (o l’iPhone) nel migliore dei modi per averlo sempre pulito senza rovinarlo.

Lo smartphone è uno di quegli oggetti che utilizziamo tutti i giorni. Le sue funzioni sono talmente tante che è entrato sempre di più nelle nostre vite e tra telefonate, messaggi, social, foto, video, giochi, navigazione su internet, uso delle varie App, passiamo molte ore a toccare il suo schermo. E quando non lo abbiamo in mano lo posiamo su varie superfici, in tasca, in borsa e inevitabilmente finiamo per sporcarlo: questo però non è certo un problema insormontabile, si può infatti pulire facilmente. Vediamo per come pulire lo smartphone nel migliore dei modi senza correre il rischio di rovinarlo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Pulire lo smartphone: cosa usare

Per prima cosa vediamo cosa utilizzare per pulire lo smartphone. Lo strumento perfetto per qualsiasi dispositivo touch è il panno in microfibra inumidito con un po’ di acqua (l’ideale sarebbe l’acqua distillata) ma vanno benissimo anche i panni in pelle di daino o in pelle di camoscio. In commercio ci sono poi dei detergenti appositi che possono aiutare a pulire al meglio il telefono.

Pulire schermo smartphone
Pulire schermo smartphone

Non vanno invece utilizzati alcool (che con il tempo potrebbe indebolire lo schermo e favorire i graffi) e neppure i liquidi che si utilizzano per lavare i vetri di casa. Vietato anche l’utilizzo del detersivo per i piatti, dell’aceto e delle bombolette ad aria compresse, che invece possono essere utili per pulire tastiere del computer o per pulire il mouse.

Neppure i tovaglioli e i fazzoletti di carta sono utili alla causa: potrebbero rompersi e qualche pezzetto piccolo potrebbe addirittura graffiare lo schermo.

Come pulire lo smartphone o l’iPhone

Il vostro panno in microfibra, in pelle di daino o in pelle di camoscio lo potete utilizzare per pulire sia lo schermo del vostro smartphone (usatelo con molta delicatezza) sia quella posteriore della scocca.

Per quanto riguarda gli ingressi dello smartphone o dell’iPhone, come la porta USB o il jack per le cuffie è meglio evitare stuzzicadenti, aghi, cotton fioc o strumenti simili con cui involontariamente potresti fare dei danni: tutti questi oggetti potrebbero danneggiare il telefono e anche rompersi al suo interno. Meglio utilizzare pennellini e tamponi che potete trovare nei vari kit di pulizia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-12-2021


Come ottenere un account verificato su Instagram: le istruzioni ufficiali

Ecco come modificare i file PDF