Il lancio della navicella Crew Dragon-2 di SpaceX è stata un evento memorabile. Se lo abbiamo perso in diretta, ecco come rivederlo.

Ci sono moltissimi motivi per cui il lancio della navicella Crew Dragon-2 dell’azienda Space X è destinato a rimanere nella storia. Prima di tutto perché è la prima volta che un’azienda privata riesce a mandare un proprio mezzo nello spazio, per di più con l’appoggio dell’azienda governativa americana NASA. Poi perché dimostra, dopo una decina di anni da quando Elon Musk ha reso pubblica la propria visione, che i viaggi commerciali nello spazio sono possibili.

Lancio SpaceX
Fonte foto: pixabay.com/it/photos/lancio-di-razzi-spacex-lift-off-693192/

Rivedere il lancio della Crew Dragon-2 di SpaceX

Il lancio di questa navicella e il precedente tentativo andato a vuoto hanno tenuto incollati ai video milioni di spettatori in tutto il mondo, fino all’arrivo degli astronauti Bob Behnken e Doug Hurley sulla stazione spaziale ISS. Ma se per qualsiasi motivo abbiamo perso l’evento in diretta, ci sono diversi modi per rivivere l’emozione, soprattutto se la lingua inglese non ci fa troppa paura.

Infatti, per quanto anche molte realtà italiane abbiano coperto l’evento dal vivo, trovare le versioni complete di questi streaming è piuttosto laborioso. I colleghi anglofoni invece, che lavorano con logiche diverse, stanno facendo tesoro delle registrazioni rendendole disponibili sui diversi canali youTube.

Per esempio, The Telegraph ha pubblicato sul proprio canale il live completo del lancio:

Per chi vuole vedere il momento del lancio, questo link ci porta direttamente a tre minuti prima della partenza.

Se invece preferiamo una versione più breve, il video offerto da C|Net mostra solo i quindici minuti salienti, dal lancio all’arrivo nell’orbita bassa.

Il successo del lancio di Crew Dragon-2 è una rivoluzione

I motivi per cui questo lancio è stato rivoluzionario sono moltissimi, sia dal punto di vista mediatico (probabilmente è stato il lancio più seguito dopo, in proporzione, quello storico del 1969).

Poi, fra gli altri motivi, ricordiamo il fatto che le navicelle dell’azienda SpaceX sono quasi completamente riutilizzabili. Grazie a questa caratteristica aprono la strada ai viaggi nello spazio commerciali, grazie a un considerevole abbattimento dei costi.

Infine bisogna considerare anche l’impatto a livello di ricerca. SpaceX, che ricordiamo essere un’azienda privata di proprietà di Elon Musk, già fondatore di Tesla, ha avuto la capacità commerciale di riportare una nazione negli Stati Uniti nello spazio dopo dieci anni, ma non solo. Per costruire questa opportunità la stessa NASA, la più celebre agenzia spaziale del mondo, ha dovuto modificare la propria struttura, in modo da essere in grado di recepire anche progetti commerciali. Anche il sito ufficiale rispecchia questo cambiamento, mostrando quella che ora viene chiamata Commercial Crew.

SpaceX Dragon9
Fonte foto: pixabay.com/it/photos/volo-falcon-9-spacex-atterraggio-1245695/

Insomma, il 2020 oltre a essere un anno complicato per molte ragioni, verrà ricordato anche come l’anno in cui un’azienda privata ha cambiato il modo di viaggiare nello spazio.

Altre risorse su SpaceX e Creww Dragon-2

Se dopo aver visto il lancio ci è rimasta un po’ di curiosità, ci sono diverse risorse a cui possiamo affidarci. Il sito AstronautiNEWS per esempio sta seguendo da vicino la missione, così come il sito dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Anche il sito ufficiale dell’azienda SpaceX merita una visita. Infine, se vogliamo lasciarci ispirare, l’account Flickr ufficiale dell’azienda ha rilasciato più di 100 immagini libere da diritti.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/illustrations/spacex-astronave-satellite-orbita-693229/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
guide News scienza SpaceX spazio tech

ultimo aggiornamento: 03-06-2020


Come scaricare la App Immuni per il tracciamento del Covid-19

Come usare i Facebook Stickers nelle nostre conversazioni