Comunicato ufficiale Uefa: Milan squalificato dall’Europa per una stagione

L’attesa è finita: è arrivato il comunicato ufficiale dell’Uefa sul Milan. Adesso i rossoneri avranno dieci giorni per il ricorso al Tas.

Milan, il comunicato ufficiale dell’Uefa – Nessuna sorpresa: la stangata dell’Uefa si è abbattuta puntuale sul Milan. La squalifica di cui si era tanto parlato nelle ultime settimane è stata confermata dal comunicato ufficiale dell’Uefa.

Milan, il comunicato ufficiale dell’Uefa: uno o due anni di squalifica?

Nei primi minuti che hanno seguito la pubblicazione del documento si era temuto che l’Uefa avesse ratificato due anni di squalifica per i rossoneri, un timore nato dalle diverse interpretazioni date al comunicato diramato da Nyon. Immediata la rettifica da parte degli organi d’informazione che hanno subito rimediato all’errore commesso. Sarà dunque uno solo l’anno di squalifica comminato ai rossoneri, in linea con le previsioni della vigilia.

Il comunicato ufficiale dell’Uefa, poco chiaro proprio nel passaggio cruciale, afferma che il Milan dovrà scontare un anno di squalifica nelle prossime due stagioni. Tradotto: se i rossoneri non si fossero qualificati quest’anno avrebbero scontato la pena il prossimo nel caso in cui avessero centrato un piazzamento europeo. Essendo arrivato in Europa League già quest’anno, la squalifica riguarderà solo la stagione 2018-2019 e non quella 2019-2020 come invece scritto in un primo momento da alcune testate giornalistiche.

Nei prossimi dieci giorni la dirigenza milanista potrà presentare ricorso al Tas di Losanna nella speranza che venga annullata almeno la squalifica dalla prossima edizione dell’Europa League.

Milan: il comunicato ufficiale dell’Uefa. Niente Europa per un anno

Questo il testo del comunicato pubblicato sul sito del massimo ente calcistico europeo:

La camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB) ha preso una decisione sul caso Milan.La camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB), presieduta da José Narciso da Cunha Rodrigues, ha preso una decisione sul caso AC Milan a seguito del rinvio del responsabile della camera di investigazione CFCB per la violazione delle norme del fair play finanziario, in particolare per la violazione della regola del pareggio di bilancio (break-even rule).  

Il club non potrà partecipare alla prossima competizione UEFA per club a cui è qualificata nelle prossime due (2) stagioni (una competizione sola nella stagione 2018/19 o in quella 2019/20, in caso di qualificazione).  

Contro questa decisione è possibile presentare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport, secondo l’Articolo 34(2) del regolamento procedurale che governa l’Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA, e secondo gli Articoli 62 e 63 degli Statuti UEFA“.

In chiusura l’Uefa annuncia che pubblicherà “a tempo debito” le motivazioni della sentenza.

Milan-Austria Vienna biglietti
Europa League

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-06-2018

Mauro Abbate

X