Confederations Cup, Portogallo-Cile 0-3 (dcr): Bravo porta in finale i sudamericani

 

chiudi

Caricamento Player...

Decisiva la lotteria dei rigori, in cui il portiere del City para tre tiri su tre ai lusitani.

La prima finalista della Confederations Cup 2017 è il Cile di Pizzi. Battuto per 3-0 dopo i calci di rigore il Portogallo di Cristiano Ronaldo, troppo impreciso dal dischetto. A Kazan, in una partita tutto sommato equilibrata, sono mancati alcuni degli uomini chiave della formazione campione d’Europa, difatti punita con merito da un Cile estremamente volitivo. Per il neo milanista André Silva settantacinque minuti conditi da una clamorosa occasione sciupata, un cartellino giallo e tanto sacrificio per favorire i propri compagni, ma senza riuscire a incidere fino in fondo.

Portogallo-Cile: la cronaca del match

Gara vibrante nei primi minuti, con entrambe le squadre che mostrano voglia di vincere e ottima forma. Sia il Cile che il Portogallo cercano di imporre il proprio gioco palla al piede, ma la prima colossale occasione da gol è per il Portogallo: grande filtrante di Cristiano Ronaldo per il milanista André Silva che a colpo sicuro centra in pieno il portiere Bravo. La risposta del Cile arriva nella ripresa, quando Edu Vargas gira alla grande verso Rui Patricio che se la cava in qualche modo. Dal 70′ in poi le squadre decidono di gestire, senza affondare il colpo, probabilmente prive di energie alla quarta gara della competizione. Si arriva così senza ulteriori emozioni ai supplementari.

Portogallo-Cile: i supplementari

Poco ritmo nei supplementari ma clamorose palle gol, tutte a favore del Cile. Al 95′ Isla crossa per Sanchez che colpisce di testa, con la sfera che prende uno strano giro ed esce di poco a lato. Nel secondo tempo supplementare, dopo essersi visto negare un calcio di rigore limpido, il Cile sfiora ancora il vantaggio con Vidal che a botta secca col destro colpisce il palo, e nel tentativo di tap-in a porta sguarnita Rodriguez centra la traversa. Dopo il clamoroso doppio brivido il Portogallo riesce a ottenere, stringendo i denti, i calci di rigore.

La lotteria dei rigori

Dura poco la classica lotteria finale dei calci di rigore: tre tiri tre gol per i cileni, con Vidal, Aranguiz e Sanchez; altrettanti tiri e tre errori per Quaresma, Joao Moutinho e Nani, che si fanno ipnotizzare da Claudio Bravo. Il Cile raggiunge la finale di Confederations Cup. Per Ronaldo, André Silva e gli altri resta il rammarico di una partita giocata, forse, con poco coraggio.