Confederations Cup: Portogallo e Messico raggiungono la fase finale

I lusitani vincono il gruppo A grazie al 4-0 inflitto alla Nuova Zelanda, i messicani si impongono in rimonta contro la Russia.

chiudi

Caricamento Player...

Il Portogallo di Cristiano Ronaldo e André Silva ha vinto il gruppo A della Confederations Cup superando per 4-0 la Nuova Zelanda. Alla fase finale con i lusitani approda il Messico del neo romanista Hector Moreno, che ha piegato in rimonta la Russia padrona di casa per 2-1, grazie alle reti di Araujo e Lozano.

Nuova Zelanda – Portogallo 0-4

Contro la compagine oceanica, fanalino di coda del girone con zero punti conquistati, il Portogallo cerca la qualificaizone come prima del proprio gruppo. Partita non semplicissima per Ronaldo e i suoi, che trovano il vantaggio solo al 32′ su calcio di rigore battuto dal solito CR7. Cinque minuti più tardi il raddoppio lusitano è firmato Bernardo Silva, che s’inserisce in area e supera l’estremo difensore avversario da pochi passi. Nella ripresa, con ritmi piuttosto bassi, il Portogallo gestisce. Al 70′ clamorosa chance mancata dal milanista André Silva, che tutto solo davanti al portiere neozelandese perde il tempo giusto per concludere a rete. Il centravanti portoghese riesce comunque a marcare il tabellino all’80’, portando palla dal cerchio di centrocampo, superando nell’uno contro uno il centrale neozelandese e incrociando con il destro sul palo lontano. Rete importantissima quella del neo rossonero, che difatti regala alla propria squadra il primato solitario aumentando il divario tra la differenza reti dei lusitani rispetto a quella dei messicani. Nel recupero c’è gloria anche per Nani, che sigla la rete del 4-0 con un sinistro a incroiare che beffa ancora una volta il portiere Marinovic.

Messico – Russia 2-1

Scontro diretto che vale la qualificazione tra i padroni di casa e i centroamericani. È la Russia a trovare il gol del vantaggio al 24′: azione prolungata della formazione in rosso, conclusa dalla zampata di Samedov, che mette la sfera all’angolino, imprendibile per il portiere messicano. Passano solo sei minuti e la squadra del Chicharito Hernandez trova il pari con Araujo, che di testa beffa Akinfeev. Nella ripresa ribalta addirittura il punteggio il Messico, grazie a Lozano che approfitta di una papera clamorosa dell’estremo difensore russo. Rischia il tracollo la Russia, ma il 3-1 siglato da Hector Moreno viene annullato dalla VAR. Rimane anche in dieci la squadra di Cherchesov per l’espulsione di Zhirkov, ma nonostante ciò cerca di agguantare il pareggio con grande orgoglio e mancando una clamorosa occasione al 70′. Nel finale, complice il risultato largo che matura in contemporanea a San Pietroburgo, il Messico preferisce gestire il risultato senza cercare la goleada che gli permetterebbe di contendere il primato nel girone al Portogallo. Termina così con una sconfitta cocente l’avventura della Confederations Cup di Russia 2017 per la compagine padrona di casa.