Ong, confiscata la nave Alex della Mediterranea

Due violazioni del decreto Sicurezza Bis, confiscata la nave Alex dell’Ong Mediterranea. L’Organizzazione attacca: “Pretesto totalmente illegittimo”.

La nave Alex dell’Ong Mediterranea è stata confiscata dalle autorità italiane dopo il sequestro dell’imbarcazione scattato immediatamente dopo lo sbarco dei migranti a Lampedusa.

Ong, confiscata la nave Alex della Mediterranea

Stando a quanto riferito dall’Ong, le autorità italiane hanno potuto procedere con la confisca del mezzo avvalendosi della reiterazione. La nave Alex avrebbe infatti violato il divieto di transito in acque nazionali già nella giornata di venerdì. La seconda violazione è avvenuta nel momento in cui la barca ha fatto rotta direttamente verso il porto di Lampedusa.

Mediterranea Alex
fonte foto https://twitter.com/RescueMed

La denuncia dell’Ong

La notizia della confisca è stata confermata dalla Mediterranea che ha specificato come le autorità italiane hanno notificato due violazioni del decreto Sicurezza Bis.

“Questa mattina la Guardia di Finanza ha contestato una seconda violazione del Decreto sicurezza bis: un ingresso accidentale di Alex nelle acque territoriali che sarebbe avvenuto venerdì mattina […]. Si tratta di un pretesto del tutto illegittimo”.

Confisca dell’imbarcazione e una multa da 65.000 euro

Nel messaggio la Mediterranea ha specificato anche le sanzioni notificate dalla Guardia di Finanza italiana.

“Intanto le conseguenze sono una seconda sanzione per un totale di 65mila euro di multa e il sequestro amministrativo con la confisca di Alex”.

“Se pensano di fermare così Mediterranea si illudono di grosso […]. Stiamo già preparando i ricorsi e con il sostegno di tutti voi torneremo presto in mare”.

Di seguito il tweet pubblicato dall’Ong Mediterranea sulla propria pagina ufficiale.

ultimo aggiornamento: 08-07-2019

X