Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si scopre uomo solo al comando ma non indietreggia e difende il nuovo dpcm. Misure necessarie.

Forse per la prima volta dall’inizio della sua carriera politica, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si sente come un uomo solo al comando, solo a difendere la bontà del dpcm presentato in conferenza stampa il 25 ottobre.

Coronavirus, da Nord a Sud si manifesta contro il governo

Di fatto protestano tutti. Nelle grandi città italiane la tensione è sfociata in manifestazioni e scontri con le Forze dell’Ordine. Protestano i commercianti, i gestori dei locali, i gestori di palestre e piscine. Protesta compatto anche il mondo della cultura, che non condivide la decisione di chiudere cinema e teatri. C’è una sorta di malumore anche nel mondo della scienza, con molti esperti che auspicavano una stretta ancora più significativa per piegare la curva dei contagi. Ma in questo caso parliamo di un protesta silenziosa, intellettuale.

Polizia
Polizia

La maggioranza si divide sulle nuove misure adottate dal governo

Anche all’interno del suo governo il premier Conte è assediato. Italia Viva rappresenta l’opposizione interna, chiede modifiche al dpcm e sempbra preannunciare una resa dei conti.

Il Partito democratico, in maniera istituzionale, non è pienamente allineato alle misure adottate dal governo ma prova a parare qualche colpo destinato al Presidente del Consiglio.

Il Movimento 5 Stelle evita di alimentare la tensione ma non sarebbe propriamente allineato con il premier.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Conte difende il dpcm e avverte: La politica deve saper dare conto delle proprie scelte ai cittadini

Eppure Giuseppe Conte sembra convinto che la strada intrapresa sia quella giusta. Un mese di sacrifici per un Natale sereno. Sembra essere questa la strategia del premier riassunta in uno slogan.

La politica deve saper dare conto delle proprie scelte ai cittadini, assumersi la responsabilità delle proprie azioni e non soffiare sul fuoco del malessere sociale per qualche percentuale di consenso nei sondaggi“, è il pensiero di Conte riportato, virgolettato, da il Corriere della Sera.

Sicuramente il Premier non si aspettava una frattura all’interno del governo, non dopo i giorni di confronti e vertici che hanno anticipato l’approvazione del decreto.

Preoccupa la crescente tensione sociale

E molto probabilmente Conte non si aspettava neanche una reazione così dura da parte della popolazione. Nonostante il governo fino a questo momento abbia evitato un nuovo lockdown generale, il malcontento ha travolto le grandi città – e non solo – nelle quali da giorni si registrano scontri e disordini. E la situazione potrebbe peggiorare.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus Giuseppe Conte News politica primo piano

ultimo aggiornamento: 27-10-2020


Renzi: “Al cinema e al teatro non si rischia. Chiederemo di modificare dpcm”

Teatri chiusi, Conte risponde al Maestro Muti: ‘Decisione grave ma necessaria’