La cina ha bluffato sui numeri del contagio da nuovo coronavirus. Adeguandosi ai parametri dell’Oms aumentano i casi accertati e le vittime.

In Cina si apre il caso legato ai numeri del contagio dal nuovo coronavirus. Le autorità sanitarie hanno deciso di adeguarsi all’Oms includendo nel conteggio anche i pazienti asintomatici ma positivi al test, inizialmente esclusi dalla lista dei casi accertati.

Il sistema di conteggio delle autorità cinesi (differente da quello dell’Oms)

E così in poche ore la Cina ha aggiornato i numeri aggiungendo al bollettino 254 vittime e più di 15.000 casi di contagio. Il bilancio è figlio anche della decisione delle autorità sanitarie cinesi di adeguarsi ai parametri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e di inserire nel conteggio anche i soggetti asintomatici positivi al test.

Coronavirus

Coronavirus, i contagi e le vittime con il sistema dell’Oms

In seguito all’aggiornamento ufficiale si contano solo in Cina 1.367 decessi e a 59.804 i contagi totali. Numeri del 13 febbraio 2020 destinati con ogni probabilità a crescere nel corso dei prossimi giorni (di seguito la mappa del contagio e il numero dei decessi in tempo reale).

Il ‘bluff’ della Cina sui numeri del coronavirus

Ma proviamo a fare chiarezza sul giallo dei numeri. Lo scorso 7 febbraio la La Chinese National Health Commission avrebbe modificato il sistema di conteggio dei casi accertati. Salvo poi rientrare nei parametri dell’Oms in seguito alle critiche ricevute. Con la modifica le autorità sanitarie cinesi avrebbero escluso dal conteggio i soggetti asintomatici. Nella lista dei casi accertati erano presenti solo le persone positive al test e con sintomi della malattia. A lanciare l’allarme era stato il virologo italiano Roberto Burioni, che sul proprio sito aveva riportato il tweet di un giornalista cinese che aveva scoperto la modifica del sistema di conteggio dei casi.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cina coronavirus cronaca evidenza primo piano Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 13-02-2020


Pechino ‘ferma’ a Wuhan il ragazzo italiano. Alta tensione, poi si sblocca la situazione

Ruby ter, la Procura chiede 4 anni e 2 mesi per Silvio Berlusconi