Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia: il punto Regione per Regione

Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia in tempo reale

Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia divisa Regione per Regione. Lombardia con più contagi.

ROMA – Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia divisa Regione per Regione. Andiamo a vedere nel dettaglio lo sviluppo del Covid-19 nel nostro Paese.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia divisa Regione per Regione

Andiamo a conoscere la mappa dei contagi in Italia divisa Regione per Regione.*

Lombardia 25.765 (guariti 11.415, deceduti 7.593)
Emilia Romagna 11.489 (guariti 1.566, deceduti 1.732)
Piemonte 8.470 (guariti 439, deceduti 886)
Veneto 8.224 (guariti 902, deceduti 499)
Toscana 4.432 (guariti 182, deceduti 251)
Marche 3.456 (guariti 29, deceduti 477)
Lazio 2.758 (guariti 337, deceduti 169)
Liguria 2.645 (guariti 555, deceduti 460)
Campania 1.976 (guariti 107, deceduti 148)
Puglia 1.756 (guariti 61, deceduti 129)
Sicilia 1.544 (guariti 86, deceduti 88)
Trento 1.483 (guariti 214, deceduti 175)
Abruzzo 1.211 (guariti 102, deceduti 121)
Friuli Venezia Giulia 1.206 (guariti 357, deceduti 122)
Bolzano 1.112 (guariti 190, deceduti 116)
Umbria 864 (guariti 194, deceduti 37)
Sardegna 675 (guariti 36, deceduti 34)
Calabria 610 (guariti 21, deceduti 38)
Valle d’Aosta 540 (guariti 32, deceduti 59)
Basilicata 225 (guariti 3, deceduti 9)
Molise 131 (guariti 19, deceduti 10)

*i dati si riferiscono ai casi attualmente positivi in Italia dopo l’ultimo bollettino ufficiale da parte della Protezione Civile. Si tratta di numeri in continuo aggiornamento.

Coronavirus
Coronavirus

Il Coronavirus in Italia, i numeri

I numeri sono in continuo aggiornamento ma l’emergenza continua a non diminuire.

La deadline per vedere l’esito delle misure adottate dal governo è stata fissata per il 3 aprile 2020 anche se molto probabilmente il Governo procederà con una proroga.

L’Italia continua a vivere nel blocco ma gli esperti concordano sul fatto che si tratti dell’unica via percorribile per contenere il contagio.

Con ogni probabilità si riprenderà con una riapertura graduale delle aziende e quindi dei luoghi pubblici. Il dubbio principale al momento resta quello legato alla scuola.

ultimo aggiornamento: 01-04-2020

X