Riforma della legge elettorale, il Partito democratico chiede garanzie prima del referendum per il taglio dei parlamentari.

Arrivare ad un accordo blindato sulla riforma della legge elettorale prima del referendum sul taglio dei parlamentari per evitare colpi di scena dal Pd. È questo lo scopo delle forze di maggioranza, che provano a stringere i tempi nel tentativo di sciogliere uno dei nodi più intricati dell’agenda di settembre.

Camera dei Deputati Parlamento
Roma 09/09/2019 – Camera dei Deputati voto di fiducia al nuovo Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Camera dei Deputati

Riforma della legge elettorale, maggioranza ancora lontana da un accordo ‘stabile”

Il governo, come ribadito da Luigi Di Maio in occasione di una recente intervista al Corriere della Sera, è nato anche su un compromesso: taglio dei parlamentari da una parte e riforma della legge elettorale dall’altra. La trattativa sembrava anche ben avviata in realtà, e tutt’oggi, al 28 agosto, il Movimento 5 Stelle fa sapere di essere intenzionato e pronto a rispettare i patti. Il problema sarebbe legato alla posizione di Italia Viva, che fa muro sulla riforma della legge elettorale.

Le voci ufficiali che arrivano da Italia Viva parlano di una questione di priorità. In un’Italia messa in ginocchio dall’emergenza coronavirus e dalla crisi economica, la riforma della legge elettorale non dovrebbe occupare il primo posto. Secondo alcuni IV avrebbe deciso di tirare il freno alla luce dei sondaggi, che mettono il partito di Renzi sotto il 5%, che sarebbe la nuova soglia di sbarramento.

Nel dubbio, per provare a superare la fase di stallo, qualcuno avrebbe suggerito di rivedere proprio la soglia di sbarramento. Questo almeno stando a quanto emerge dagli organi di stampa.

Ovviamente ci si muove con la massima prudenza. Se emergesse che il nodo è legato alle poltrone il governo avrebbe un contraccolpo notevole nei sondaggi ed esporrebbe il fianco a Matteo Salvini e a tutto il Centrodestra.

Luigi Di Maio
Roma 10/09/2019 – voto sulla fiducia al Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio

Il Pd chiede una dimostrazione pratica prima del referendum sul taglio dei parlamentari

A prescindere dal nodo, il Partito democratico chiede di arrivare all’approvazione di un progetto di riforma della legge elettorale prima del referendum per il taglio dei parlamentari. Nei dem c’è il timore che la lealtà potrebbe non essere ripagata con la stessa moneta.

Nicola Zingaretti
Db Milano 10/01/2020 – convegno “Nord Face. Lavoro sviluppo ambiente: il Nord per l’Italia” / foto Daniele Buffa/Image nella foto: Nicola Zingaretti

La posizione del premier Conte

Sotto la luce dei riflettori ci è finito anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che in effetti in queste settimane si è defilato dalla discussione e non sarebbe intervenuto neanche a fari spenti, quasi a fare in modo che le forze di maggioranza risolvano autonomamente le proprie questioni pendenti.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Migranti, Tar sospende ordinanza Musumeci. Il presidente: “Non ci hanno ascoltato”

Giappone, Shinzo Abe annuncia le dimissioni per motivi di salute