CorSera: Milan-Donnarumma, a breve via alle trattative per il rinnovo

CorSera: Milan-Donnarumma, a breve via alle trattative per il rinnovo

Il Corriere della Sera evidenzia come nel mese di ottobre il Milan e Raiola inizieranno le trattative per il rinnovo contrattuale di Donnarumma

Le parole di Zvonimir Boban avranno sicuramente fatto piacere a Gianluigi Donnarumma. Il portierone rossonero ha soltanto venti anni, ma già la solidità e l’esperienza di un veterano tra i pali. Non potrebbe essere altrimenti: il suo esordio in Serie A, infatti, è lontano già 4 anni. Stagioni non facili per il club, ma di grande maturazione per il ragazzo che, al momento, può essere annoverato tra i portieri più forti d’Europa. Il mercato, con le sue tentazioni, è ormai alle spalle: Donnarumma è stato al centro di molti corteggiamenti (tra cui quello del Psg) ma, alla fine, è rimasto alla base. A inizio mese dovrebbero dunque cominciare le trattative per il rinnovo: il contratto è in scadenza nel giugno del 2021.

Milan, rinnovo Donnarumma: ostacolo più grande è l’ingaggio

Nelle prossime settimane, dunque, scatterà l’operazione rinnovo. Una vera e propria priorità in casa Milan, dato che un mancato prolungamento del suo contratto potrebbe portare a un significativo ribasso del suo valore: ciò significa che i rossoneri sarebbero costretti a vendere il proprio numero 99 a un prezzo nettamente inferiore rispetto al suo valore attuale.

Per scongiurare questo pericolo, Boban e Maldini incontreranno già da ottobre il suo super-procuratore Mino Raiola, con l’obiettivo di discutere i termini del rinnovo. L’ostacolo più grande, come sottolineato dal Corriere della Sera, riguarda il suo ingaggio monstre da 6 milioni di euro annui. Una cifra stipulata con la precedente proprietà e che, al momento, è totalmente fuori dai nuovi parametri impostati dal fondo Elliott.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

Alla ricerca del punto d’incontro su Donnarumma

Il tetto ingaggi stabilito da Elliott è di 2,5 milioni di euro. Chiaro, dunque, come l’unica soluzione a questo problema sia quella di considerare Donnarumma come l’unica eccezione a una regola che vale per tutto il resto del gruppo. Anche l’entourage del calciatore, però, dovrà fare qualche passo indietro per venire incontro alle mutate esigenze della proprietà. Non sarà, dunque, una trattativa facile.

ultimo aggiornamento: 21-09-2019

X