Superlega, il caso finisce alla Corte di Giustizia europea, coinvolta dal Tribunale commerciale di Madrid, al quale si sono rivolte il Real, la Juve e il Barcellona.

Il caso Superlega finisce alla corte di Giustizia europea, con il Tribunale di Madrid che ha sottoposto una domanda pregiudiziale all’istituzione europea. Il caso è quella della presunta violazione delle regole europee sulla concorrenza da parte della UEFA e della FIFA.

Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

Superlega, il caso alla Corte di Giustizia europea

C’è grande attesa per il verdetto della Corte di Giustizia europea in quanto la scelta condizionerà quella dei giudici del Tribunale di Madrid e quella degli altri tribunali che saranno chiamati ad esprimere un giudizio sull’annosa vicenda.

Europa Unione europea
Europa Unione europea

Il Tribunale di Madrid attende il verdetto

Il Tribunale di Madrid è stato coinvolto dal Real Madrid, dal Barcellona e dalla Juventus. Si tratta dei tre club che non hanno rinunciato alla Superlega e che stanno portando avanti la battaglia contro l’UEFA. Gli altri club fondatori della competizione europea per club hanno fatto un passo indietro lasciando la competizione.

Le società della Superlega aveva deciso di difendere i propri diritti e i propri interessi appellandosi al Tribunale commerciale di Madrid. Una mossa decisa per evitare che i club della Superlega evitassero sanzioni per l’annuncio della nascita della competizione.

Il Tribunale commerciale di Madrid ha deciso di coinvolgere a sua volta la Corte di Giustizia europea per avere un quadro chiaro della situazione per quanto riguarda la presunta violazione delle regole europee sulla concorrenza.

Questo passaggio rende sempre più concreto e probabile il rischio di una lunga battaglia legale tra i tre club rimasti a difesa della Superlega e l’Uefa.

La posizione della UEFA

La UEFA sembra poco incline al dialogo, come confermato dal fatto che ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti delle squadra coinvolte. Il numero uno della Uefa Ceferin ha confermato che il dialogo tra le parti è sostanzialmente inesistente. Questo rende improbabile che la situazione possa risolversi in tempi brevi. E rende più probabile lo scenario di uno scontro legale. Nel caso in cui le parti arrivassero allo scontro, resterebbe da capire cosa possa accadere nell’immediato futuro. Juve, Real Madrid e Barcellona potrebbero prendere parte alla prossima edizione della Champions League? E i calciatori di queste squadre potranno prendere parte alle competizioni Uefa/FIFA?

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 31-05-2021


Real Madrid, Zidane lascia con polemica: “È stato dimenticato tutto quello che ho costruito”

Serie A, Romelu Lukaku l’Mvp della stagione