Covid, cosa si può fare a Capodanno: le regole per il cenone e per gli spostamenti. I divieti e le deroghe per salutare l’anno vecchio e accogliere quello nuovo.

Il 31 dicembre l’Italia torna in zona Rossa e ci resterà fino al prossimo 3 gennaio. Visti alcuni suggerimenti sui festeggiamenti in casa, proviamo a capire, in base alle regole, cosa si può fare a Capodanno.

Cosa si può fare a Capodanno: gli spostamenti

Come ormai noto, in zona Rossa, quindi anche a Capodanno, non è possibile uscire di casa se non per motivi di salute, lavoro, necessità o urgenza. Non è quindi possibile spostarsi tra Comuni o tra Regioni. Ma alla luce delle feste di fine anno il governo ha concesso alcune deroghe.

È possibile infatti spostarsi nel limite di due persone per raggiungere una casa privata (di amici o parenti) a condizione che si trovi nella stessa regione di residenza. I due soggetti che si spostano possono essere accompagnati da figli di età inferiore ai 14 anni e/o da persone non autosufficienti o disabili.

I residenti di piccoli Comuni (< di 5.000 abitanti) possono spostarsi in un raggio di trenta chilometri ma non possono raggiungere il capoluogo di Provincia.

A patto che si trovi nella stessa Regione di residenza, anche a Capodanno è possibile raggiungere la seconda casa.

Carabinieri
Carabinieri

Il coprifuoco

Per Capodanno scatta il coprifuoco prolungato. Il divieto di circolazione scatta, come di consueto, alle ore 22:00 ma cessa alle ore 7:00 del mattino del 1 gennaio.

L’autocertificazione

A Capodanno, come in ogni giorno in Zona Rossa, tutti gli spostamenti devono essere giustificati con l’utocertificazione, sulla quale bisognerà indicare le proprie generalità, l’indirizzo di partenza e quello di destinazione, oltre che ovviamente il motivo dello spostamento.

Chi posso invitare a casa per Capodanno?

È possibile, stando alle indicazioni del governo, ospitare fino a due persone non conviventi. Le due persone, come anticipato nelle righe precedenti, possono essere accompagnate da figli con meno di 14 anni e/o persone non autosufficienti o disabili. È possibile muoversi verso una sola abitazione differente dalla propria nel corso della stessa giornata. E lo spostamento deve avvenire rispettando gli orari del coprifuoco. Quindi, alla luce delle regole riassunte, è possibile anche raggiungere la fidanzata o il fidanzato o un amico.

Le regole per il cenone di Capodanno

Il governo invita a ricevere il minori numero possibile di persone consigliando di ospitare in casa persone conviventi tra loro. Durante la cena è bene mantenere la distanza tra di almeno un metro o un metro e mezzo tra i commensali. Inoltre è bene garantire un ricambio d’aria nella stanza dove si cena. Gli esperti consigliano di tenere a debita distanza i nonni dai nipoti. Si raccomanda di lavare o comunque igienizzare frequentemente le mani. Di seguito le regole da seguire a tavola per limitare il rischio di diffusione del coronavirus.

Si possono organizzare feste?

Non è possibile organizzare feste in luoghi pubblici o privati, questo alla luce del divieto di assembramenti.

Si possono sparare i botti di Capodanno?

Non ci sono divieti espliciti per quanto riguarda i botti, quindi sì si possono sparare, Ricordando però che sono vietati gli assembramenti e che dalle ore 22.00 scatta il coprifuoco, quindi non è possibile uscire di casa se non per motivi di necessità.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 31-12-2020


Coronavirus, la conferenza stampa dell’Iss. Brusaferro, “Curva in decrescita ma rallentata”

Papa Francesco non sta bene, non celebra il Te Deum e la messa di Capodanno