Costanza Afan de Rivera è morta all’età 70 anni. Addio alla nipote di Ignazio e Franca Florio.

ROMA – Costanza Afan de Rivera è morta all’età di 70 anni. Come riportato da La Repubblica, la nipote di Ignazio e Franca Florio, i Leoni di Sicilia, si è spenta in provincia di Viterbo lasciando una eredità importante visto che era l’ultima di una delle dinastie più conosciute in Italia.

La scomparsa della donna è stata confermata anche dalla famiglia precisando che da tempo lottava contro un male che l’ha vinta. Cordoglio sui social con molte persone che nelle prossime ore andranno ad omaggiare per l’ultima volta Costanza Afan de Rivera.

Chi era Costanza Afan de Rivera

Nata e cresciuta a Roma, Costanza Afan de Rivera era figlia di Giulia Florio, conosciuta da tutti per aver salvato numerosi ebrei dai rastrellamenti nazisti. Una storia importante per la famiglia della donna che con il libro L’ultima leonessa (dedicato alla madre) ha cercato di raccontare quanto fatto dai genitori e dai noni.

Il marchio Florio potrebbe essere un volano del turismo – le parole di Costanza durante la presentazione di un suo libro riportato a La Repubblicaun nome conosciuto in tutto il mondo per il Marsala e per la Targa Florio. Nessuno si chiede chi ha fatto la Targa e il Marsala, chi c’era dietro questi due marchi. Perché la storia dei Florio non deve essere studiata nei libri di storia? E’ qualcosa che non bisognerebbe dimenticare“.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Costanza Afan de Rivera morta

La morte di Costanza Afan de Rivera è stata confermata anche dalla famiglia. Da tempo la donna combatteva con un male che l’ha vinta. Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile nella storia italiana visto che era l’ultima della dinastia dei Florio, conosciuta in tutto il Paese.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
costanza afan de rivera cronaca florio leoni di sicilia

ultimo aggiornamento: 15-09-2020


Omicidio Livatino, permesso premio ad uno dei suoi mandanti

16 settembre 1970, Mauro De Mauro viene ucciso dalla mafia