Crolla la produzione industriale nel 2018, l'allarme dell'Istat

Crolla la produzione industriale nel 2018, l’allarme dell’Istat: flessione diffusa a livello settoriale

Ennesimo crollo della produzione industriale. L’Istat parla di un -5,5% rispetto allo scorso anno. Una crisi più accentuata dal dicembre 2012.

ROMA – I dati della produzione industriale continuano ad essere negativi. L’analisi Istat evidenzia un leggero calo tra novembre e dicembre (-0,8%) ma quello che preoccupa maggiormente è l’indice in base annua che ha raggiunto il -5,5% con una crisi che non raggiungeva questi livelli dal dicembre 2012.

L’indicatore di anticipatore ha registrato una marcata flessione – evidenzia l’Istat citata da Repubblica prospettando serie difficoltà di tenuta dei livelli di attività economica“.

PX retribuzione
fonte foto https://pixabay.com/en/industrial-security-logistic-1636390/

Crolla la produzione industriale, l’allarme dell’Istat: “In tutti i trimestri del 2018 sono state registrate flessioni”

Nel suo rapporto – citato da Repubblica – l’Istat ha evidenziato come “a dicembre diminuisce nuovamente la produzione industriale italiana, con una variazione ampiamente negativi sia su base congiunturale che in termini annui. La flessione è diffusa a livello settoriale. Dopo il punto di massimo di dicembre 2017, in tutti i trimestri del 2018 la produzione ha registrato, al netto della stagionalità, flessioni congiunturali con un calo più marcato nell’ultimo trimestre“.

Nell’analisi l’Istituto di statistica mette in risalto anche un aspetto positivo: “Nel complesso dell’anno – si legge – i livelli produttivi risultano in moderata crescita, grazie all’effetto di trascinamento dovuto al positivo andamento dell’anno precedente. Sempre in media annua, si rileva una dinamica positiva per i beni strumentali e per quelli di consumo, mentre sono in flessione i beni intermedi e l’energia“.

Nuovi dati quindi da parte dell’Istat che evidenziano un periodo molto complicato da parte dell’industria italiana. Questa flessione non ha avuto il commento da parte del Governo che già nelle scorse settimane aveva confermato le proprie aspettative positive per il 2019 grazie alla legge di bilancio. Ma per avere conferme – come ribadito più volte – bisognerà aspettare ancora qualche mese, visto che la manovra è entrata in vigore poche settimane fa.

fonte foto copertina https://pixabay.com/en/industrial-security-logistic-1636390/

ultimo aggiornamento: 08-02-2019

X