Spread sotto i 130 punti base, ai minimi da maggio 2018

Spread sotto i 130 punti base, ai minimi da maggio 2018

Lo spread è sceso sotto i 130 punti base (129) segnando un nuovo minimo dal maggio 2018. Sorride Piazza Affari. Bene auto e Tim.

ROMA – Lo spread è sceso sotto i 130 punti base nella giornata odierna (16 ottobre 2019 n.d.r.). La differenza tra Btp e Bund ha toccato anche 129 prima di chiudere a 130 una giornata che può essere considerata come storica. Questi livelli, infatti, non si registravano da maggio 2018 e in futuro si possono raggiungere anche cifre inferiori.

Attesa, infatti, per il giudizio di Bruxelles sulla manovra. Un via libera senza riserve da parte dell’UE potrebbe portare le Borse ad accelerare e abbassare ancora di più lo spread. Il Conte bis sembra piacere ai mercati e per questo non ci resta che aspettare qualche settimana per capire meglio il futuro che attende l’Italia e la crescita del nostro Paese.

Piazza Affari in positivo

Il crollo dello spread ha fatto bene a Piazza Affari che ha chiuso in positivo. La giornata odierna è stata comandata da Banco Bpm che ha registrato un +3,2%. In scia Ubi (+2,8%) e Fineco (+2,2%). Bper (+1,9%), Unicredit (+1,9%) e Intesa (+1,6%).

Si sono difese anche le auto con Fca (+1%) e Ferrari (+1,6%). In positivo Pirelli (+0,9%) e Tim (+0,4%). Per quanto riguarda Gedi è stato registrato un +8,7% (a 0,31 euro, con oltre 8,5 milioni di scambi) dopo il calo del giorno precedente. Il rialzo è arrivato anche per il no da parte del Cir all’offerta di De Benedetti.

Borsa Milano
Borsa Milano

In rosso Poste e Ferragamo: ecco la chiusura di Piazza Affari

A Milano Cir ha registrato un piccolo calo (-0,1%) mentre hanno chiuso in negativo anche Poste (-1,4%) e Utility (-1,4%). Male anche Ferragamo (-1,3%) e Moncler (-1%). Si è difeso Cofide (+0,1%) mentre prosegue una crescita Ovs che ha registrato un +5,2% con obiettivo di crescita nel secondo semestre.

Una giornata molto positiva per Piazza Affari che spera di riuscire a proseguire il trend positivo anche nella giornata di domani.

ultimo aggiornamento: 17-10-2019

X