Italia protagonista alle Olimpiadi Giovanili 2018. Nella penultima giornata due le medaglie conquistate dagli azzurri a Buenos Aires.

BUENOS AIRES (ARGENTINA) – L’Italia continua ad essere la grande protagonista delle Olimpiadi Giovanili 2018. In attesa dell’ultima giornata che potrebbe essere ricca di soddisfazione per i colori azzurri, la nostra nazionale conquista altre due medaglie a Buenos Aires. La prima in ordine cronologico arriva dall’atletica con una splendida Dalia Kaddari che ha conquistato l’argento nei 200 metri piani alle spalle dell’islandese Gudbjorg Jona Bjarnadottir. Il bronzo è andato alla brasiliana Leticia Maria Nonato Lima.

Secondo podio in questa specialità per gli azzurri, con Alessandro Musci che aveva aperto le danze nel lancio del perso con il terzo posto.

Olimpiadi Giovanili 2018, una medaglia nella ginnastica ritmica

Una delle specialità che sta dando maggiori soddisfazioni è sicuramente la ginnastica. Dopo lo show di Giorgia Villa in quella artistica, per i colori azzurri arrivano medaglie anche da quella ritmica. A salire sul podio è stata una splendida Talisa Torretti che nell’All-Around ha conquistato un bronzo che vale quasi come un oro. Il titolo è andato alla russa Daria Trubnikova mentre argento per l’ucraina Khrystyna Pohranychna.

È un momento magico per questo sport, viste le diverse medaglie arrivate nelle competizioni internazionali a livello seniores. Con questo risultato Talisa si candida come una delle principali protagoniste del futuro italiano e non solo. L’obiettivo principale resta quello di Tokyo 2020 ma senza trascurare le Olimpiadi del 2024 dove sicuramente la nostra azzurra farà parte della spedizione che proverà a portare l’Italia in cima al mondo e Buenos Aires per lei è stato uno step molto importante.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ConiNews/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Mondiali Volley 2018, prima sconfitta per l’Italia. La Serbia vince 3-1

Olimpiadi Giovanili 2018, il duo Scampoli-Bertozzi d’argento nel Beach Volley