Il Def 2021 è stato approvato in Consiglio dei ministri. Il testo del Documento è stato pubblicato sul sito del Mef.

ROMA – Def 2021 approvato in Consiglio dei ministri. Nell’ultimo Cdm il Governo ha dato il via libera al Documento di Economia e Finanza (leggi il testo completo). Nel provvedimento è precisato che si ritiene “necessario rafforzare la spinta ad uscire dalla crisi attraverso tutti gli strumenti a disposizione: dalla campagna di vaccinazione all’impulso alla ricerca medica e al rafforzamento del sistema nazionale. In campo economico, dai sostegni e ristori al rilancio degli investimenti dello sviluppo con il Piano di Ripresa e Resilienza finanziato dal Next Generation Eu e da ulteriori risorse nazionali“.

Ultimo scostamento di bilancio

Nel testo è precisato che lo scostamento di bilancio da 40 milioni dovrebbe essere “l’ultimo intervento di tale portata, anche per effetto di una favorevole evoluzione della situazione epidemiologica e di un andamento dei dati economici in progressivo miglioramento. Resta comunque l’impegno a sostenere l’economia e il sistema sociale per tuto il tempo che sarà necessario, se e ricorreranno le condizioni. Fondamentale nella strategia di uscita dalla crisi e di ritorno allo sviluppo sarà il forte impulso agli investimenti pubblici del piano da circa 222 miliardi di euro per il periodo 2021-2026 […]“.

Soldi euro
Soldi euro

Rapporto debito/Pil a quasi 160%

Il rapporto debito/Pil – si legge ancora – salirà a quasi il 160% a fine 2021, per poi riscendere di circa 7 punti percentuali nel triennio successivo. Il percorso di riduzione del debito rifletterà il progressivo miglioramento dei saldi di bilancio e beneficerà della maggiore crescita economica indotta dall’attuazione del Piano di ripresa e resilienza incentrato sulle riforme e sugli investimenti, nonché dal programma di investimenti aggiuntivi che il Governo ha deciso di finanziare fino al 2023“.

Un piano molto ambizioso per il premier Draghi e il resto della squadra. L’obiettivo potrà essere raggiunto solamente in caso di una ripresa importante dell’economia nelle prossime settimane.

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 17-04-2021


Italia, nel 2020 persi 40 miliardi di salari: dato peggiore dell’Ue

Unicredit, Orcel: “Dobbiamo credere che l’impossibile sia ora possibile”