PIL, Conte attacca Bruxelles: scoraggianti le loro valutazioni, non i nostri numeri

Il premier Conte da Sibiu, in Romania, sferra un duro attacco alla Commissione Europea: “Le loro valutazioni sono scoraggianti, non i nostri numeri”.

SIDIBU (ROMANIA) – Trasferta in Romania per il premier Conte. Il leader italiano è volato a Sidibu per partecipare all’ultimo Consiglio Europeo prima delle elezioni in programma fra una quindicina di giorni (26 maggio 2019 n.d.r.).

Prima di entrare nella struttura, il presidente del Consiglio si è soffermato con i giornalisti sul nuovo taglio del PIL da parte di Bruxelles: “Scoraggianti sono le loro valutazioni – attacca Conte – non i nostri numeri. Noi siamo al governo per lavorare e non per farci distrarre dalle polemiche. Nell’ultimo Consiglio dei ministri abbiamo anticipato anche alcuni argomenti futuri. Il nostro obiettivo è quello di avere un’adeguata rappresentanza negli organi comunitari. Si inizia a parlare di nomine ma dico di aspettare le prossime elezioni Europee“.

Consiglio Europeo in Romania, la questione economica al centro della discussione

La questione economia è uno dei principali argomenti di questo Consiglio Europeo. Le nuove stime di Bruxelles – almeno per quanto riguarda l’Italia – non sono positive. In questo nuovo summit il premier Conte proverà a tranquillizzare gli altri Stati sulla solidità dei programmi di governo.

Consiglio Europeo in Romania, dai migranti alla Brexit

Il Consiglio Europeo è anche l’occasione per affrontare alcuni temi molto delicati come per esempio quello della migrazione. I viaggi della Libia sembrano non fermarsi e l’Italia in più di un’occasione ha ribadito la chiusura dei porti.

Questi summit internazionali servono per cercare di trovare una soluzione ad uno degli argomenti che da diverso tempo tengono banco sui tavoli dei leader europei. La soluzione non è semplice visto che si hanno posizioni completamente diverse ma i presenti sono chiamati a provare a individuare un’intesa visto che la situazione sembra essere pronta a scoppiare definitivamente.

Altro argomento che sarà discusso in Romania è la Brexit. La Gran Bretagna si è vista costretta ad aprire le porte alle votazioni nel proprio Paese e nelle prossime settimane va trovato l’accordo per cercare di definire l’uscita dall’Euro.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X