Luigi Di Maio risponde a Salvini dopo l’incontro con le imprese: “Tutti i ministri hanno il dovere di parlare con gli imprenditori ma i fatti si fanno al MISE”.

ROMA – La tensione al Governo resta molto alta. Il ministro Salvini nella giornata di ieri ha incontrato varie imprese, vertice che non è piaciuto a Luigi Di Maio: “Tutti i componenti del governo – dichiara ai cronisti riportato dall’ANSAhanno il dovere di incontrarle ma come ha detto Boccia i fatti si fanno al MISE“.

Non si è fatta attendere la replica del ministro dell’Interno che a margine di un incontro con Assolombarda è ritornato sulla vicenda: “Io sono interessato solo alla sostanza. Incontro, ascolto, trasferisco, propongo, miglioro e poi l’importante è che il Governo aiuti gli italiani. Poi ognuno fa il suo“.

Conte Di Maio Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

Luigi Di Maio: “Le pensioni vanno tagliate. Su questo non discute”

Il ministro Di Maio nel suo intervento con i cronisti è ritornato anche sulla questione delle pensioni d’oro: “Sono sicuro che troveremo un accordo nei prossimi giorni ma vanno assolutamente tagliate e su questo non si discute. Per noi devono essere eliminate tutte. Alla fine – come successo in passato – con la Lega arriveremo ad un punto in comune perché nessuno è così suicida da voler bloccare questa riforma in un un momento in cui gli italiani sono arrabbiati“.

Il vicepremier conferma l’intenzione di collaborare con l’Unione Europea ma solo ad una condizione: “Noi siamo disposti a trattare ma non vogliamo tradire le promesse fatte agli italiani. Se la loro intenzione è questa allora hanno sbagliato persone e Governo“.

Le parole del leader pentastellato confermano qualche discrepanza con la Lega che sarà risolta nei prossimi vertici. Nessun passo indietro sulle riforme e soprattutto niente accordo l’Unione Europea se chiedono di cambiare alcuni punti cardini del contratto di Governo.

Di seguito il video con le dichiarazioni di Luigi Di Maio

Dichiarazioni alla stampa in diretta dal Mise ?

Pubblicato da Luigi Di Maio su Lunedì 10 dicembre 2018


Governo, il premier Conte assicura: la mia poltrona è tarata per cinque anni

TAV, i sindaci della città metropolitana dicono sì all’alta velocità