Manovra, Luigi Di Maio: “Reddito di cittadinanza, pensioni di cittadinanza e quota 100 ci sono”

Manovra, Luigi Di Maio chiarisce: “Reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza e quota cento ci sono, chi dice il contrario dice una bugia”.

Intervenuto sulla propria pagina Facebook, Luigi Di Maio si è rivolto al proprio elettorato parlando della manovra economica e di tutti gli obiettivi del governo, intenzionato a fare del 2019  “l’anno del cambiamento“.

Luigi Di Maio sulla manovra economica: “Nei prossimi due mesi si perfezioneranno tutti i dettagli in modo che il 2019 possa diventare l’anno del cambiamento”

Alle Camere abbiamo presentato la manovra del popolo […] e sono contento di quello che stiamo facendo. Nei prossimi due mesi si perfezioneranno tutti i dettagli in modo che il 2019 possa diventare l’anno del cambiamento […]. Le proposte della legge di bilancio sono quelle che dovevano aiutare la parte più povera della popolazione. C’è la pensione di cittadinanza, c’è il reddito di cittadinanza […], partiamo con i rimborsi ai truffati delle banche e andiamo avanti con quota 100 […]”.

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Di Maio annuncia, c’è una norma sui tagli dei vitalizi regionali

Nella legge di bilancio c’è una norma sui tagli dei vitalizi regionali […]: se non vogliono tagliare i vitalizi entro la metà del 2019 noi gli tagliamo i trasferimenti statali. Tagliamo dalle spese di funzionamento. Se non si tagliano i vitalizi gli tagliamo gli stipendi“.

Reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza e quota 100 ci sono, chi dice il contrario dice una bugia. I soldi ci sono. Nella legge di bilancio non ci sono le norme ordinamentali […], intorno a Natale si fa un decreto per mettere dentro le norme su reddito, pensione. Tutta questa roba non può essere scritta nella legge di bilancio. Non lo faremo con un disegno di legge perché ci vuole troppo tempo, lo faremo con un decreto legge perché c’è l’emergenza povertà”.

Nei prossimi due mesi dovremmo mettere più soldi sulla scuola, sull’Università e sulla ricerca. Abbiamo ancora tanti soldi da tagliare, Le detrazioni e gli sgravi fiscali ai petrolieri ancora devono essere toccati. Togliamo da dove si inquina e mettiamo dove serve“.

ultimo aggiornamento: 02-11-2018

X