Al termine delle nuove consultazioni odierne, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha parlato alla stampa presente al Colle.

ROMA – Al termine dell’incontro con il premier incaricato, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha parlato alla stampa: “Io – dichiara il Capo dello Stato – non mi sono opposto al governo. Ho sostenuto il tentativo in base alle regole della Carta ma purtroppo non posso subire delle imposizioni“.

Mattarella e Conte
Fonte foto: http://www.quirinale.it/elementi/

Sergio Mattarella al termine dell’incontro con Conte: “Non posso dare l’assenso per un ministro antieuro”

Sergio Mattarella ha spiegato anche la scelta del no a Savona: “Devo difendere – sottolinea – la posizione dell’Italia in Europa e perciò non posso dare il via libera ad un ministro dell’Economia contro l’euro“.

La designazione di questo ruolo – continua il Capo dello Statocostituisce sempre un messaggio immediato per gli operatori economici e finanziari. Per quel ministero io ho chiesto una persona autorevole che non sia visto come sostenitore di idee che potrebbero provocare una fuoriuscita dell’Italia dall’euro. A fronte di questa mia sollecitazione ho constata con rammarico indisponibilità a ogni altra soluzione, e il presidente del consiglio incaricato ha rimesso il mandato“.

Il presidente della Repubblica ha annunciato anche di aver convocato al Quirinale l’economista Carlo Cottarelli, che dovrebbe essere il prossimo premier incaricato per formare il nuovo governo.

Di seguito il video con le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 27-05-2018


Governo, no a Conte. Mattarella chiama Cottarelli

Governo, Luigi Di Maio: “Decisione incomprensibile”. Salvini: “Abbiamo finito di rinunciare”