Ecco come disinstallare le estensioni su Chrome e tutti gli altri principali browser che utilizziamo nei nostri computer.

Su tutti i browser che quotidianamente utilizziamo per navigare su internet esistono componenti aggiuntivi o estensioni. Cosa sono? Sono delle funzioni che possiamo utilizzare per migliorare la nostra esperienza sulla rete quando anche trucchi e scorciatoie non bastano (un esempio sono quelli per bloccare i pop up ma anche gli stessi antivirus). In alcuni casi però può essere utile disinstallare estensioni. In questo articolo vi spieghiamo come farlo qualunque sia il browser che utilizzate nel vostro computer Windows o Mac.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come disinstallare estensioni su Google Chrome

Il browser di casa Google ha il pregio di avere portato il concetto di estensioni al grande pubblico, e oggi il suo store è uno dei più nutriti, e contiene numerose estensioni per gli usi più diversi, per esempio per la produttività. Proprio per questo, con il tempo potremmo aver accumulato molte estensioni, magari anche inutilizzate. Per eliminarle, come prima cosa facciamo clic sull’icona che rappresenta tre righe in altro a destra, e scegliamo la voce Impostazioni.

google browser ricerca
google browser ricerca

Nella finestra che si apre, troveremo un menu a sinistra che presenta diverse voci, fra cui Estensioni, che si trova fra Cronologia e Impostazioni. Selezioniamo questa voce. Troveremo l’elenco di tutte le estensioni installate, che possiamo riconoscere facilmente perché quelle attive sono a colori, mentre quelle disattivate sono rappresentate a toni di grigio. Per rimuovere un’estensione facciamo clic sull’icona a forma di cestino della spazzatura e scegliamo Rimuovi da Chrome. Possiamo farlo sia con le estensioni disattive sia con quelle attive.

Confermiamo la rimozione facendo clic su Rimuovi. La voce Segnala abuso ci permette di segnalare allo staff di Google le estensioni fraudolente o dannose.

Come disinstallare estensioni su Mozilla Firefox

Questo browser è stato praticamente quello che ha dato il via all’uso delle estensioni. Oggi non è più diffuso come un tempo, ma ha ancora una solida base di utenti. Per rimuovere un componente aggiuntivo da Firefox apriamo il menu, anche in questo caso facendo clic sull’icona composta da tre righe in alto a destra nella finestra del browser. Stavolta però scegliamo la voce Componenti aggiuntivi.

La finestra che si apre ci mostra le Estensioni installate. Possiamo scegliere se rimuoverle o disattivarle usando i due tasti accanto alle Opzioni.

Una volta rimossa un’estensione, Firefox ci chiede diversi tipi di conferma. Possiamo annullare l’operazione, di fatto reinstallando l’estensione. In alcuni casi Firefox potrebbe richiedere il riavvio per completare la rimozione. In quel caso troveremo il messaggio accanto ad Annulla.

Come disinstallare estensioni su Internet Explorer

Il browser di casa Microsoft ha sempre avuto un rapporto controverso con le estensioni, che non sono mai realmente decollate. Tuttavia alcune applicazioni le utilizzano, anche per effettuare controlli di sicurezza, per esempio. Ecco come gestirle.

Da internet Explorer, apriamo la voce Strumenti, o nelle versioni più recenti l’icona a ingranaggio che si trova nella stessa posizione, e scegliamo la voce gestione componenti aggiuntivi.

Nella finestra che si apre, il menu di sinistra ci propone diverse opzioni: scegliamo Barre degli strumenti e componenti aggiuntivi e poi selezioniamo cliccandola l’estensione che vogliamo bloccare. Infine facciamo clic su Disabilita in fondo alla pagina. Internet Explorer non permette di rimuovere direttamente le estensioni: per disinstallarle dobbiamo usare la voce Disinstalla o modifica programma del Pannello di Controllo di Windows e identificarle li.

Inoltre ricordiamo che Edge, il nuovo browser di casa Microsoft, non supporta ancora le estensioni, nel momento in cui viene scritta questa guida.

Come disinstallare estensioni su Safari

Il browser di casa Apple ha un sistema di gestione delle estensioni piuttosto lineare, e e troviamo insieme alle altre Opzioni. Quindi, come prima cosa, scegliamo Preferenze dal menu di Safari.

Nella finestra che si apre identifichiamo la scheda Estensioni, dove troveremo un elenco di tutte quelle installate. Per rimuoverne una, facciamo clic sul pulsante Disinstalla.

Il comando richiede una conferma. Se siamo sicuri di voler rimuovere l’estensione da Safari, facciamo nuovamente clic su Disinstalla.

Come disinstallare estensioni su Opera

Browser dal passato glorioso, oggi probabilmente ha un pubblico più di nicchia, ma dispone di un potente sistema di estensioni e personalizzazioni. Per gestirle, facciamo clic sul logo di Opera in alto a sinistra per aprire il menu, poi scegliamo la voce Estensioni e infine Gestione delle estensioni.

Anche in questo caso l’elenco estensioni, che si trova al centro della finestra, ci mostra un elenco che possiamo scorrere. Possiamo disattivare le estensioni.

Oppure, facendo clic sulla x che si trova nell’angolo del riquadro, rimuovere direttamente l’estensione, sia se è attiva sia se è disattiva.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-01-2022


Come ricaricare il conto PayPal

Programmi per fare video, i migliori gratis per filmati al massimo!