Dispositivi Smart Home economici, per iniziare con la casa intelligente

Dispositivi Smart Home economici, per iniziare con la casa intelligente

Chi ha detto che i dispositivi per la smart home devono per forza essere costosissimi? Ecco alcune idee per iniziare con la casa intelligente a basso costo.

I dispositivi per la smart home sono fra i gadget di cui si parla di più negli ultimi periodi. E se la “vecchia” domotica spesso richiedeva impianti, configurazioni e interventi specializzati, oggi la smart home si può realizzare anche con poche decine di euro per volta. Basta sapere cosa acquistare e avere un po’ di amore per la tecnologia.

Ecco un elenco dei migliori dispositivi per la casa intelligente, per chi vuole sperimentare con la smart home senza spendere un capitale.

Lampadine intelligenti

Le lampadine Smart sono spesso uno dei primissimi strumenti per la smart home. Anche perché oggi esistono modelli che costano pochi euro in più di una normale lampadina a LED.

dispositivi smart home lampadine intelligenti
Fonte foto: amazon.it

La ragione del successo delle lampadine smart è presto detto: non richiedono competenze tecniche, basta svitare la vecchia lampadina e sostituirla con quella nuova. L’unica accortezza è quella di ricordarci di non usare più l’interruttore. Le lampadine intelligenti infatti richiedono di essere sempre alimentate.

Prese intelligenti

Se usate con un minimo di precauzione, le prese intelligenti sono un ottimo modo per trasformare un dispositivo dumb in uno intelligente. Pensiamo per esempio a una stufetta elettrica, o alla lampada a piantana che abbiamo in salotto da tre generazioni e non vogliamo buttare via.

Anche in questo caso il meccanismo è davvero facile. Infatti esistono prese intelligenti che si collegano direttamente alla normale presa a muro (o a una ciabatta, anche se è decisamente sconsigliato) e permettono di pilotare il passaggio di corrente. L’unica precauzione in questo caso è di rispettare i consumi massimi indicati sulla presa dal produttore.

Telecamere Wi-Fi, anche la videosorveglianza diventa smart

Telecamera di sorveglianza
Fonte foto: https://www.facebook.com/giuseppe.guagliardo

Il vantaggio della smart home moderna è che, visto che il sistema dispone già di un “cervello” centrale, si possono utilizzare dispositivi più semplici per svolgere i diversi compiti. Nel caso delle telecamere, il vantaggio è davvero notevole. I modelli compatibili con i principali gestori di smart home costano qualche decina di euro. E se abbiamo voglia di spendere un po’ di tempo con le configurazioni, possiamo usarle anche, per esempio, come sensori di movimento o per svolgere compiti relativamente complessi.

Interruttori Wi-Fi

Le lampadine intelligenti sono senza dubbio un buon modo per gestire la casa, ma la soluzione non è sempre la più economica. Per esempio, se in un ambiente abbiamo uno o più lampadari ciascuno con diverse lampadine, convertirle tutte può diventare oneroso.

In questo caso ce la possiamo cavare con un interruttore smart. Richiede un po’ di lavoro in più rispetto alle soluzioni precedenti, ma di sicuro un buon tecnico impiegherà solo qualche minuto. Questi interruttori si sostituiscono a quelli tradizionali e permettono di accendere o spegnere la luce anche via Wi-Fi, oltre che in modo tradizionale.

I dispositivi di streaming che rendono smart televisori e monitor

Se abbiamo un vecchio televisore, o anche un monitor, possiamo investire qualche decina di euro per trasformarli in smart TV. In questo modo potremo accedere ai principali sistemi di streaming, e soprattutto sfruttare le funzionalità offerte dai sistemi di smart home.

Smart tv
Fonte foto: pixabay.com/en/room-office-modern-lectronic-2559790/

In questo caso il consiglio, per ottenere il meglio, è quello di scegliere un dispositivo che sia della stessa “famiglia” del nostro smart speaker o assistente. Per esempio scegliamo un Fire TV Stick se usiamo Alexa, oppure un Chromecast se abbiamo Google Home.

I dispositivi per la smart home funzionano meglio con un Assistente

Anche se praticamente tutti i fornitori offrono una propria soluzione per gestire i dispositivi intelligenti che forniscono, senza dubbio il modo migliore per organizzare la nostra casa intelligente è quello di disporre di un assistente casalingo. La forma più comune è quella degli smart speaker, ma oggi esistono anche altre soluzioni. Di solito sono accoppiati con una App sullo smartphone o il tablet, con cui fare tutto il lavoro di configurazione. E lasciare che poi la nostra casa risponda letteralmente ai nostri comandi.

fonte foto copertina: pixabay.com/it/illustrations/smart-home-casa-tecnologia-2005993/

ultimo aggiornamento: 05-11-2019

X