A Milano nuova protesta contro il dl Sicurezza. I manifestanti hanno bruciato il manichino di Matteo Salvini. Il ministro “Il solito corteo del venerdì”.

MILANO – A distanza di una settimana Milano ritorna a protestare contro il decreto sicurezza e non solo. Diversi gli studenti che sono scesi in piazza per manifestare il loro dissenso alle politiche della maggioranza giallo-verde. La dimostrazione – dal titolo Disobbedire alle leggi ingiuste, conquistare diritti e scavalcare le frontiere – si è svolta nel centro della città meneghina.

Alcuni partecipanti del corteo hanno bruciato il manichino di Matteo Salvini. Un gesto che ha avuto l’immediata risposta da parte del ministro dell’Interno: “Un bel corteo contro di me, ormai è una tradizione”.

Di seguito il post con il commento di Matteo Salvini

Un bel corteo anti-Salvini, “Siamo tutti clandestini”, rigorosamente di venerdì, ormai una tradizione. ?

Pubblicato da Matteo Salvini su Venerdì 14 dicembre 2018

Dl Sicurezza, le proteste in Italia non si fermano

Le proteste sul decreto sicurezza in Italia non si fermano. La linea dura adottata da Matteo Salvini sui migranti ha provocato la reazione di diversi studenti che in diverse occasioni hanno manifestato il loro dissenso. Ad ottobre per esempio a Firenze hanno calato un gommone nell’Arno con il manichino del ministro dell’Interno.

manifestazione no cpr Milano
Fonte foto: https://www.facebook.com/paolo.rausa

Le dimostrazioni si sono moltiplicate dopo l’approvazione della riforma. Solo a Milano da segnalare due manifestazioni in una settimana di studenti. Una scelta che è stata fatta per confermare la loro idea diversa sulle politiche che il Governo ha deciso di attuare in questi ultimi mesi.

Fino a questo momento sono state tutte proteste abbastanza civili. Nessun contatto con la polizia e solamente qualche slogan e forse gesti evitabili come il manichino bruciato di Matteo Salvini. Nei prossimi giorni ci potrebbero essere altre manifestazioni in tante città italiane con gli studenti che confermano la loro contrarietà alle ultime scelte di Governo.

Di seguito il video con le immagini del corteo de studenti organizzato a Milano

 


Caso Consip, chiesto il rinvio a giudizio per Luca Lotti

Milano, Fabrizio Corona nei guai: l’Agenzia delle Entrate chiede 14,5 milioni