L’ANPI ritorna sul dl sicurezza e attacca il governo: “È stata stravolta la Costituzione. L’Italia entra nell’incubo dell’apartheid giuridico”.

ROMA – Le polemiche sul decreto sicurezza non si placano dopo l’approvazione. L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) ha criticato duramente il testo della riforma: “Con la fiducia – riporta l’ANSA si stravolge la Costituzione e l’Italia entra nell’incubo dell’apartheid giuridico. È incredibile che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto d’asilo, all’accoglienza e all’integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di provarlo“.

L’ANPI invita a tutti i cittadini ad una mobilitazione e alla resistenza. Proprio per questo nelle prossime settimane ci potrebbe essere una nuova manifestazione contro il dl sicurezza.

Matteo Salvini
fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Dl sicurezza, Salvini risponde all’ANPI: “La pacchia è finita”

La risposta di Salvini alle parole dell’ANPI non si è fatta attendere: “I nostalgici delle bandiere rosse – scrive il ministro su Twitterparlano di incubo e invocano la resistenza civile. L’incubo erano i governi della sinistra cacciati dagli italiani. Ora tornano finalmente ordine e rispetto. La pacchia è stra-finita“.

Di seguito il tweet di Matteo Salvini

Dl sicurezza, il PD rilancia: “Referendum per abrogarlo”

Il Partito Democratico si è opposto in Aula al decreto sicurezza. I deputati – che si sono presentati con delle maschere – hanno votato no e nelle prossime settimane continueranno la loro lotta contro la riforma firmata da Matteo Salvini. Come dichiarato in conferenza stampa da Maurizio Martina, il prossimo 3 marzo – data delle primarie – potrebbe iniziare una raccolta di firme per un referendum contro la riforma.

Maurizio Martina
Maurizio Martina (fonte foto https://www.facebook.com/maumartina/)

Si tratta di un’idea lanciata agli altri candidati per la segreteria del partito. Solamente se dovesse essere accettata da tutti allora si partirà con questa iniziativa che ha l’obiettivo di raggiungere il numero utile per fare un referendum sull’abrogazione del decreto sicurezza.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-11-2018


Reddito di cittadinanza, Poste smentisce Di Maio: non sappiamo nulla delle tessere

G20, il premier Conte dall’Argentina: l’Italia non è un rischio per nessuno