Il corpo senza vita di Khrystyna Novak è stato ritrovato dalla polizia di Pisa. La donna era scomparsa a Castelfranco di Sotto a novembre. In marzo arrestato il vicino di casa.

PISA – E’ stato rinvenuto nei in un casolare nei pressi di Castelfranco di Sotto il cadavere di Khrystyna Novak, la ragazza scomparsa lo scorso novembre. Il corpo è stato trovato in un casolare, non lontano dal luogo della scomparsa, dopo una battuta effettuata dagli agenti della polizia di Pisa, proprio nell’area nella quale il cellulare della giovane ucraina aveva smesso di trasmettere segnali.

Castelfranco di Sotto, la ragazza ucraina

La vittima di questo caso di cronaca nera aveva 29 anni e veniva dall’Ucraina. Di lei non si avevano più notizie dal 9 novembre scorso. In quei giorni la madre di Krystyna, non avendo sue notizie, ha chiesto a delle connazionali di andare a cercare la figlia per capire se le fosse capitato qualcosa. Le amiche andando nella sua abitazione hanno trovato solamente il suo cagnolino dal quale non si separava mai.

https://www.youtube.com/watch?v=TCgwEtGHWaQ

L’arresto del presunto assassino

Dopo la denuncia di scomparsa della ragazza presentata dalla madre, gli investigatori hanno avviato le ricerche, non escludendo nessuna possibilità, soprattutto dopo aver trovato in casa una borsa con tutti i suoi documenti, cosa che facevano escludere un allontanamento volontario. La vicenda che porterà al tragico epilogo dell’uccisione della giovane ragazza, parte proprio dal momento dell’arresto del compagno, imprenditore locale nel settore dei pellami, avvenuto il 31 ottobre a seguito di una soffiata del socio. Interrogato, il compagno ha indirizzato gli investigatori verso il vicino di casa, il quale è stato arrestato a marzo con l’accusa di omicidio: l’uomo avrebbe ucciso la Novak tra la sera dell’1 e la notte del due novembre.


21 maggio 2000, i Carabinieri diventano forza armata autonoma

Guerra tra Israele e Hamas, scatta il cessate il fuoco