Tutto pronto per l’esordio dei rossoneri in Europa League. Contro il Dudelange, Milan in campo alle 21:00: Calabria e Romagnoli pronti a dare l’assalto all’Europa

Lo stadio Jos Nosbaum sarà, questa sera, l’insolito teatro del debutto europeo del Milan in Europa League. A sei mesi dall’eliminazione con l’Arsenal, il Diavolo è nuovamente pronto a dare l’assalto all’unico trofeo continentale che manca in bacheca. Gennaro Gattuso ha rivoluzionato la formazione, dando spazio a molti debuttanti dal primo minuto. Romagnoli sarà uno dei pochi riconfermati di Cagliari: Calabria, invece, dovrebbe lasciare la fascia destra ad Abate. Entrambi i calciatori, però, sono carichi per il match di oggi.

Davide Calabria su Instagram: “Ready for tomorrow”

Il giovane terzino rossonero, probabilmente, siederà in panchina stasera: Ignazio Abate avrà la sua chance dal primo minuto, per quella che dovrebbe essere la sua 41° presenza continentale con la casacca rossonera. Turno di riposo in vista, quindi, per l’esterno basso bresciano, 21 anni e già titolare fisso con 3 presenze e 1 rete in questa Serie A.

In un post pubblicato su Instagram, però, Calabria dimostra di essere sempre sul pezzo: grinta, serietà e concentrazione, tutte racchiuse in una foto in bianco e nero, con sotto il commento: “Ready for tomorrow“.

Davide Calabria
Davide Calabria

Alessio Romagnoli pronto per Dudelange-Milan

Capitan Romagnoli, invece, sarà con certezza della partita. Mister Gennaro Gattuso, al momento, non può fare almeno di lui: in una difesa stravolta per tre-quarti rispetto alla gara di Cagliari, la sua presenza sarà fondamentale. Anche il numero 13 del Milan è carico in vista di stasera.

Ready for Europa League“, ha scritto in un post pubblicato su Instagram, ormai social preferito dai calciatori. Per quello che tutti considerano l’erede naturale di Sandro Nesta, si tratterà del decimo gettone europeo in maglia rossonera.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 20-09-2018


Dudelange-Milan, Higuain è pronto a prendere la squadra per mano

Morto il padre del noto giornalista e telecronista Pierluigi Pardo