Dal 27 ottobre è possibile richiedere l’Ecobonus auto: come funziona e come richiederlo. Le informazioni utili.

Il governo ha stanziato 100 milioni di euro per l’Ecobonus destinato all’acquisto di auto non inquinanti (o comunque poco inquinanti). Il bonus viene rifinanziato con i fondi stanziati nel decreto Fiscale, pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Auto
Auto

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Ecobonus auto 2021, come funziona: stanziati i nuovi fondi

Con il decreto fiscale, il governo ha stanziato 65 milioni destinati all’acquisto di auto con emissioni tra 0 e 60 grammi al Km. Nel dettaglio:

per veicoli con emissioni tra 0-20 il contributo è di 6.000 euro con rottamazione e 4.000 euro senza rottamazione:

per veicoli con emissioni tra 21 e 60 il bonus ha un valore di 2.500 euro in caso di rottamazione del vecchio veicolo e 1.500 euro senza rottamazione.

Il governo stanzia poi 20 milioni per i veicoli commerciali e speciali. Di questi 20 milioni 15 sono destinati esclusivamente all’acquisto di veicoli elettrici. Il bonus arriva fino ad un valore massimo di 8.000 euro.

C’è poi un bonus per auto con emissioni tra 61 e 135 grammi per Km. In questo caso il bonus, dal valore di 1.500 euro, scatta solo a fronte della rottamazione della vecchia auto.

Chiude il quadro il fondo di 5 milioni per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati almeno Euro 6 e con emissioni fino a 160 grammi per km. Anche in questo caso per accedere al bonus è necessario rottamare la vecchia auto che deve essere stata immatricolata prima del gennaio 2011.

Targa verde auto elettriche
Targa verde auto elettriche

Come richiederlo

È possibile richiedere l’Ecobonus auto dalla giornata di mercoledì 27 ottobre compilando il form disponibile sito gestito dal MISE

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 26-10-2021


Aumenta ancora il prezzo della benzina, il gasolio ai massimi dal 2014

Ita, se c’è nebbia gli aerei non possono atterrare. Problema risolto