Elezioni Milano, la decisione di Gabriele Albertini. L’ex sindaco ha deciso di non candidarsi nuovamente.

MILANO – Elezioni Milano, è arrivata la decisione di Gabriele Albertini. L’ex primo cittadino ha sciolto le riserve con un lungo post sul proprio sito: “Vi devo una risposta – si legge – dopo settimane in cui ho sentito l’affetto e il sostegno di voi tutti […]. Purtroppo devo comunicare che per un insieme di ragioni personali non posso accettare questa opportunità offertami. Né voglio mantenere questa incertezza che potrebbe danneggiare il corso della campagna. Desidero però ribadire tre elementi già espressi. In primis la mia disponibilità nel corso della futura campagna ad accompagnare il candidato sindaco […]“.

Albertini: “Serve un candidato più giovane”

L’ex sindaco ha ricordato che “per le sfide che aspettano Milano il candidato deve essere più giovane e rappresentare le categorie produttive in vista della imminente ripresa, e conoscere tutte le realtà di questa multiforme e articolata città, anche quelle rese più fragili dalla pandemia. Anche la squadra dovrà essere attentamente scelta, ma anche competente, laboriosa, adeguatamente tra i generi […]“.

Il Governo – ha aggiunto – si appresta a varare una serie di misure che assicureranno all’Italia risorse europee per 209 miliardi per la ripresa dopo l’emergenza sanitaria. In virtù di questo anche Milano riceverà una disponibilità di ingenti risorse. E credo che queste debbano essere gestite da una amministrazione eccezionale, ovvero una vasta coalizione di forze politiche e produttive, responsabili e volenterose […]“.

Milano
Milano

Il piano B

Il Centrodestra nei prossimi giorni si riunirà per capire come muoversi. Nelle ultime settimane il nome che ha preso piede è quello di Maurizio Lupi. Ma non si esclude la possibilità di una candidatura femminile come richiesto dalla Lega di Matteo Salvini.

I ragionamenti sono in corso e presto sarà comunicata la scelta definitiva in una battaglia che si preannuncia molto ostica con il Centrosinistra.


Letta: “Se Salvini dice no alle riforme esca da questo governo”

Colori regioni, Speranza ha firmato la nuova ordinanza