Ryanair nel mirino dell’Enac, la compagnia non osserva le norme anti-coronavirus e rischia la sospensione delle attività in tutti gli scali italiani.

L’Enac ha informato la Ryanair del fatto che si sarebbero registrate ripetute violazioni delle norme sanitarie introdotte per contenere la diffusione del coronavirus, e per questo motivo, nel caso in cui non dovesse provvedere a risolvere le lacune, rischierebbe lo stop.

Enac, Ryanair non osserva le disposizioni anti-coronavirus. La compagnia rischia lo stop

L’ente ha scritto alla compagnia aerea in merito “alle ripetute violazioni delle norme sanitarie anti Covid-19, in vigore, disposte dal governo italiano a protezione della salute dei passeggeri“.

Ryanair rischia quindi lo stop delle attività negli scali italiani nel caso in cui dovesse continuare a non attenersi alle disposizioni in vigore in Italia per prevenire il contagio.

Ryanair
Fonte foto: https://www.facebook.com/Ryanair-103124671246345/

Le violazioni

La compagnia non rispetterebbe l’obbligo del distanziamento tra i passeggeri, ad esempio, e questa rappresenta una delle violazioni principali per cui Ryanair rischia lo stop dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. Nel caso della sospensione dell’attività disposta dall’Enac la Ryanair dovrebbe evidentemente provvedere a regolare i conti con i clienti già in possesso di un biglietto.

Mezzi di trasporto e coronavirus

Quello dei mezzi di trasporto è uno dei temi dolenti dell’emergenza coronavirus, e il problema interessa sia gli aerei che i treni, dove in molte regioni si procede in ordine sparso circa la capienza. Si attende il nuovo Dpcm per provare a fare il punto della situazione e capire quindi se possano esserci variazioni rispetto alle norme attualmente in vigore.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
economia Enac evidenza ryanair

ultimo aggiornamento: 05-08-2020


Dl Agosto, niente accordo sul blocco dei licenziamenti

Borse Ue in positivo. L’oro sfonda i 2.000 dollari