Il Pd continua a perdere quota. Matteo Renzi nel mirino della satira, nasce il cortometraggio ‘Meno male che Cristo c’è’. Funzionerà il miracolo?

Dopo la sconfitta alle elezioni dello scorso 4 marzo e con un futuro che di certo ha solo il ruolo del partito all’opposizione, il Pd diventa oggetto di ironia e satira sul web.

Il ritorno in auge di Matteo Renzi, gran mattatore in occasione della discussione della fiducia al governo Conte al Senato, ha diviso il popolo degli elettori del Partito Democratico ma ha sicuramente compattato quello del web, scatenato contro l’ex premier e segretario del Pd.

Nasce ‘Meno male che Cristo c’è’, la risposta ironica ai problemi del Pd

Nasce così Meno male che Cristo c’è, il cortometraggio de Gli estremi rimedi, il duo comico che spopola da anni sulla rete. In pochi minuti vengono ironicamente messi in risalto quelli che per molti (come testimoniato dal risultato delle urne) sono stati gli errori di un governo che non è riuscito a mantenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale.

Già dal titolo, che riprende la nota canzone in onore di Silvio Berlusconi, Meno male che Silvio c’è, il cortometraggio degli estremi rimedi vuole essere una fotografia ironica sulla situazione politica italiana dopo la crisi di governo risolta solo all’alba del 2 giugno grazie al compromesso tra il capo dello Stato Sergio Mattarella e Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Di seguito il video del cortometraggio:

https://www.youtube.com/watch?v=lMliQ_wlraQ

Non c’è da stupirsi se Meno male che Cristo c’è scatenerà le polemiche di parte del pubblico che potrebbe non apprezzare  il gioco sulla sottile linea che separa l’ironia dalla mancanza di rispetto. E chissà cosa ne penserà Matteo Renzi.


Luigi Di Maio alla NATO: “Porteremo avanti il dialogo con la Russia”

Servizio militare, torna la leva obbligatoria?