La benzina costa sempre di più, l’etanolo come carburante la può davvero sostituire? Ecco quando si può e quando non si può usarlo.

Un po’ per il prezzo del petrolio, un po’ per le tante accise, la benzina in Italia costa cara. Quando i prezzi ai distributori aumentano è naturale cercare soluzioni per poter risparmiare, una di quelle di cui si parla maggiormente in rete prevede l’utilizzo dell’etanolo come carburante al posto della benzina. Il prezzo al litro è sicuramente inferiore rispetto a quello della classica benzina, ma davvero l’etanolo può sostituirla? In alcuni casi sì, in molti altri no. Prima di adottare questa soluzione per risparmiare è quindi meglio essere prudenti e assicurarsi che la propria auto abbia un motore adatto a questo tipo di carburante.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bioetanolo per auto: cos’è

Il bioetanolo altro non è che l’etanolo prodotto mediante un processo di fermentazione delle biomasse e può essere utilizzato per la preparazione dell’ETBE (l’etere etilbutilico), come componente della benzina oppure anche puro come carburante vero e proprio.

Pompa benzina
Pompa benzina

Le varie benzine sono composte solitamente in una percentuale che può arrivare fino al 10% di bioetanolo, nel caso dell’E85, una miscela che viene utilizzata per lo più negli Stati Uniti ma anche in Italia sta prendendo piede, la percentuale di bioetanolo presente nel carburante arriva fino all’85%. L’E95 è invece composto al 95% da etanolo e dal 5% di additivi.

Come detto, però anche l’etanolo puro può essere utilizzato come carburante, è molto diffuso per esempio in Sud America, in Brasile e in Argentina.

Etanolo carburante: il prezzo

Il costo dell’etanolo come carburante è, come dicevamo in precedenza, inferiore a quello della benzina: meno di 1 euro al litro. Per questo motivo l’idea di utilizzarlo al posto della normale benzina per poter utilizzare l’auto e risparmiare alletta molti.

Va però considerato anche un altro aspetto da tenere in considerazione: l’etanolo non è performante come la benzina, costa di meno al litro ma ha consumi superiori. In pratica per percorrere lo stesso tratto di strada si consuma più carburante se l’auto è alimentato a etanolo anziché a benzina.

Etanolo per auto, si può usare?

L’etanolo può essere usato come carburante solamente se l’auto possiede un motore Flex, ovvero un motore che ha la capacità di sopportare la forza corrosiva di questo tipo di carburante.

Il motivo per cui questo carburante non può essere utilizzato su qualsiasi macchina e su qualsiasi tipo di motore è che l’etanolo può corrodere le partite in gomme e in plastica, in certi casi anche quelle in metallo. Insomma, può causare una serie di danni che non vale la pena correre: se la vostro auto non ha un motore Flex, meglio continuare a utilizzare la classica benzina. Anche se costa di più. Per risparmiare meglio usare le App dei prezzi della benzina per trovare i distributori che costano meno in zona.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-03-2022


MotoGP, Honda, Marquez: tornano le paure del passato

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi mi umiliò nel 2009”