Europa League, i risultati delle semifinali: Arsenal-Atletico 1-1, Marsiglia-Salisburgo 2-0

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Semifinali di Europa League, i risultati: pareggio amaro per l’Arsenal; vittoria importante per il Marsiglia di Garcia.

Le gare d’andata delle semifinali di Europa League si sono concluse con un pareggio tra Arsenal e Atletico Madrid e la vittoria per 2-0 del Marsiglia con il Salisburgo. Come prevedibile dopo il sorteggio, la sfida tra Gunners e Colchoneros si è dimostrata equilibrata e combattuta, facendo presagire un ritorno infuocato. Tuttavia, il gol nel finale di Griezmann mette la squadra di Simeone in netto vantaggio per la qualificazione.

Al contrario, il Marsiglia di Garcia si è dimostrato superiore al Salisburgo, e ha messo una seria ipoteca sulla finale. In Austria però la squadra di Marco Rose ha già fatto vedere di essere osso duro per tutti. La Lazio di Inzaghi ne sa qualcosa. Darla già per eliminata dunque potrebbe rivelarsi fatale.

Europa League, Arsenal-Atlético Madrid

Inizia forte la squadra di Wenger. La pressione inglese si fa sentire e porta l’ex Sassuolo Vrsaljko a commettere due falli sciocchi nel giro di nove minuti: l’arbitro non ha dubbi e mostra due volte il giallo al difensore, decretando la superiorità numerica dei Gunners. Forti dell’uomo in più, i padroni di casa iniziano a macinare occasioni, non riuscendo però a superare Oblak, molto bravo in un paio d’occasioni. Nonostante l’inferiorità numerica, in ripartenza l’Atlético si fa vedere dalle parti di Ospina, destando timore nel pubblico dell’Emirates.

Nella ripresa non cambia il copione, la squadra di Wenger continua ad attaccare e riesce a sfondare il muro colchonero con Lacazette, bravo a staccare di testa su un bell’assist di Wilshere. Non pago del vantaggio, l’Arsenal attacca a testa bassa, ma a dieci minuti dal termine un errore marchiano di Koscielny spalanca la strada a Griezmann che, a tu per tu con Ospina, lo supera al secondo tentativo. Uno a uno e pareggio fondamentale per gli spagnoli. Il gol tramortisce il pubblico londinese e gli stessi Gunners in campo. Nonostante gli sforzi finali, la squadra di Wenger non riesce a trovare il nuovo vantaggio, sprecando l’occasione di vincere un match giocato con un uomo in più per ottanta minuti. Con questi presupposti qualificarsi al Wanda Metropolitano di Madrid sarà più che un’impresa.

Europa League, Olympique Marsiglia-Salisburgo

Al Velodrome il Marsiglia di Garcia prova a costruirsi la qualificazione per la finale di Lione. A sbloccare la sfida con il Salisburgo è Thauvin, che di testa su punizione di Payet supera il portiere Walke. Nell’occasione sfugge all’arbitro un fallo di mano dello stesso Thauvin. Fatica la squadra austriaca a reagire, ed è quindi ancora il Marsiglia ad attaccare sul finale del primo tempo, senza però creare occasioni clamorose.

Continua ad attaccare il Marsiglia nella ripresa, e nonostante qualche brivido sulle ripartenze del Salisburgo, trova il raddoppio al 63′ con N’Jie su assist ancora di uno scatenato Payet. Il 2-0 non scoraggia gli ospito che riescono finalmente a incidere e vanno vicini alla rete del 2-1 con Gulbrandsen, il cui destro si stampa sul palo. È l’ultima grande occasione del match. Vince il Marsiglia, ma il Salisburgo può ancora sperare in una grande rimonta tra le mura amiche, come nella gara dei quarti con la Lazio.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 26-04-2018

Mauro Abbate