Europei pallanuoto femminile, Russia-Italia 13-7: il cammino del Setterosa si ferma ai quarti di finale. Ora in palio il 5° posto.

BUDAPEST (UNGHERIA) – Europei pallanuoto femminile, Russia-Italia 13-7. Terzo k.o. per il Setterosa nella competizione che deve dire addio ai sogni di gloria. Il cammino delle azzurre si è fermato ai quarti di finale con la nazionale sovietica che, grazie ad una seconda parte di partita, eccezionale si è regalata la semifinale. Ora per Queirolo e compagne il cammino dal 5° all’8° posto.

La squadra ha tenuto fino a metà gara – ha detto nel post gara il coach Zizza poi abbiamo forzato troppo le conclusioni e paghiamo 2/10 in superiorità numerica. Vogliamo chiudere al meglio l’Europeo per pensare al torneo di qualificazione olimpica. Bisogna migliorare per non commettere più gli stessi errori“.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Il resoconto della sfida

L’Italia è durata solo due tempi. All’intervallo lungo la Russia è arrivata con un solo gol di vantaggio (6-5) ma al rientro in vasca la nazionale sovietica ha messo il turbo. Solo due gol subiti negli ultimi due tempi e sette realizzati per le ragazze di coach Gaidukov che sono stati precisi anche in superiorità numerica con il 6 su 10. Male le azzurre (e non è la prima volta) con solo due gol su 10 possibilità e un rigore sbagliato da Arianna Garibotti.

Da segnalare le doppiette di Queirolo, Emmolo e Chiappini mentre le migliori marcatrici della sfida sono state Bersneva, Karimova e Timofeeva, autrici di una tripletta a testa.

Fin
fonte foto https://www.facebook.com/Federnuoto/

Il tabellino della sfida

Di seguito il tabellino di Russia-Italia 13-7 (3-2 3-3 4-1 3-1)

Russia: Ustiukhina (GK), Bersneva 3, Prokofyeva 1, Karimova 3, Borisova, Gorbunova 1, Serzhantova 1, Simanovich, Timofeeva 3, Soboleva, Ivanova, Fedotova 1, Karnaukh (GK). Coach Gaidukov

Italia: Gorlero (GK), Tabani, Garibotti 1, Avegno, Queirolo 2, Aiello, Marletta, Bianconi, Emmolo 2, Palmieri, Chiappini 2, Carrega, Sparano (GK). Coach Zizza

Arbitri: Alexandrescu (Romania) e Koryzna (Polonia)

Note: Uscite per limite di falli: Borisova (R) a 4’19” del terzo tempo; Bianconi (I) a 7’48” del quarto tempo. Superiorità numeriche: Russia 6/10 e Italia 2/10 + un rigore. In porta Karnaukh (R). Ammonito per proteste il tecnico Gaidukov (R) a 7’59” del primo tempo. Garibotti (I) a 3’18” del quarto tempo fallisce un calcio di rigore.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Federnuoto/

ultimo aggiornamento: 21-01-2020


Sci, infortunio in allenamento per Paris. Rottura del crociato, stagione finita

Europei pallanuoto, il Settebello eliminato ai quarti di finale