Formula 1, servono modifiche al regolamento per rendere valido il Mondiale. FIA al lavoro.

Cade un’ombra sul Mondiale di Formula 1, partito non senza fatica a causa dei problemi legati al coronavirus. Il rischio è quello che alla fine il mondiale del 2020 non venga validato, questo per una nota del regolamento che la FIA dovrà correggere in qualche modo.

Formula 1, il nodo nel regolamento: il Mondiale è valido se si corre in almeno tre continenti. Ma quest’anno…

Il problema è legato… ai continenti. In base al regolamento attualmente in vigore, per essere considerato valido un Mondiale deve corrersi in almeno tre continenti diversi. Ma nel 2020, a causa dei problemi legati al coronavirus, la F1 toccherà solo due continenti: Europa e Malesia. L’andamento epidemiologico e le norme adottate infatti hanno portato alla cancellazione delle gare in programma negli Usa.

Charles Lecler formula 1 F1
Montmelo’ (Spagna) 18/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

La FIA deve cambiare le regole in corsa appellandosi allo stato di emergenza e alla situazione eccezionale legata al coronavirus

Per evitare un finale a sorpresa e il pasticciaccio di fine stagione, la FIA deve procedere con la modifica del regolamento.

Una modifica che deve avvenire con la stagione in corso, e questo evidentemente potrebbe creare qualche problema. Ma evidentemente i vertici del settore possono appellarsi alla situazione emergenziale nella quale sta prendendo forma la competizione in quest’anno stravolto e travolto dalla pandemia.

Con ogni probabilità la correzione arriverà in tempi brevi e senza proteste o strascichi nel mondo della F1, consapevole delle difficoltà incontrate per mettere in piedi una stagione che sembrava destinata ad essere spazzata via dalla pandemia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza fia Formula 1 motori News

ultimo aggiornamento: 26-07-2020


Esodo estivo 2020, 8 agosto da bollino nero. Il calendario e la mappa delle strade più trafficate

Ricciardo ‘avverte’ Vettel, ‘Non è abituato al centro del gruppo’