Salta un’altra panchina in Serie A dopo Cagliari ed Hellas Verona: la Salernitana dice addio a Fabrizio Castori e dà il bentornato a Stefano Colantuono per salvarsi

Dopo otto giornate l’esperienza di Fabrizio Castori in Serie A con la Salernitana è già terminata. Manca solo l’ufficialità ma la decisione è stata presa: esonero per l’uomo della promozione del club granata dopo appena 4 punti conquistati e l’ultimo posto dopo la vittoria del Cagliari per 3-1 sulla Sampdoria. Decisiva la sconfitta subita in rimonta contro lo Spezia di sabato alle 15 (2-1), che ha chiuso un bilancio negativo che vede la Salernitana terminare l’esperienza con l’ex Carpi con una vittoria, un pareggio e sei sconfitte. Al suo posto arriverà Stefano Colantuono, che ha già un trovato questa domenica l’accordo col suo nuovo (o vecchio) club: per l’allenatore nato a Roma infatti si tratta di un ritorno sulla panchina granata. Colantuono era già stato l’allenatore della Salernitana dal dicembre 2017 al dicembre 2018, con un bilancio di 1,24 di media punti in 41 panchine ufficiali. 

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Queste le parole di Fabrizio Castori dopo la sfida contro lo Spezia

“Abbiamo subito il gol del pareggio su un nostro errore e questo ha finito per rivitalizzare lo Spezia in una fase del match che stavamo controllando abbastanza bene. Sul secondo gol invece è stato bravissimo Kovalenko a inventare quella conclusione. Dispiace aver perso, ma adesso dobbiamo assolutamente recuperare le energie fisiche e soprattutto qualche infortunato, in vista di altri due importanti scontri diretti contro Empoli e Venezia”.

Spezia
fonte foto https://www.facebook.com/SpeziaCalcio

Queste le dichiarazioni del tecnico Fabrizio Castori nel post-partita di Spezia-Salernitana terminata 2-1 per i liguri. Il mister ha quindi concluso: “Purtroppo non siamo stati bravi a capitalizzare situazioni di contropiede, ma abbiamo pagato soprattutto l’assenza di risorse. Ai sette indisponibili si è aggiunto anche l’infortunio di Gyomber e questo alla lunga finisce per pesare. Al di là di questo, sono comunque soddisfatto della prestazione della squadra e sono convinto che recuperando più effettivi possibili potremo dire la nostra a partire dal match di sabato con l’Empoli”.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 17-10-2021


Serie A, i risultati del 16 ottobre: il Milan rimonta e vola in vetta. La Lazio domina e batte l’Inter

Serie A, la Juventus vince tra le polemiche contro la Roma! Il Napoli torna in vetta