Festa della Polizia, le dichiarazioni di Matteo Salvini

Salvini: Bisogna rivedere le scorte, i poliziotti non sono autisti

In occasione della Festa della Polizia Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha parlato della revisione delle scorte: Chi ha diritto deve essere difeso ma i poliziotti non devono essere autisti o accompagnatori.

In occasione della Festa della Polizia, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è tornato a parlare, oltre che ovviamente dei dati sulla sicurezza, anche delle scorte. Sin dall’inizio del suo mandato, il vicepremier leghista ha fatto sapere di essere intenzionato a razionalizzare le scorte togliendole a chi non ne ha bisogno.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Scorte, Matteo Salvini: Il sistema delle scorte va rivisto, i poliziotti non devono essere usati per fare gli autisti o gli accompagnatori personali

Dal palco allestito sulla terrazza del Pincio, nel cuore di Roma, Matteo Salvini ha parlato in occasione della Festa della Polizia riprendendo la sua battaglia per la revisione del sistema delle scorte.

“Chi ha diritto a essere difeso, va bene. Ma il sistema delle scorte va rivisto e aggiornato. I poliziotti non devono essere usati per fare gli autisti o gli accompagnatori personali”.

Salvini, il 25 aprile a Corleone

Parlando ai microfoni dei giornalisti a margine dell’evento, Matteo Salvini ha poi confermato che il 25 Aprile, Festa della Liberazione, sarà a Corleone per portare il suo sostegno alle Forze dell’Ordine.

“La lotta a camorra, ‘ndrangheta e mafia è la nostra ragione di vita. Il 25 aprile non sarò a sfilare qua o là, fazzoletti rossi, fazzoletti verdi, neri, gialli e bianchi. Vado a Corleone a sostenere le forze dell’ordine nel cuore della Sicilia”.

ultimo aggiornamento: 11-04-2019

X